Condividi:
173114157 6ffe26b3 9bd1 43dc b945 acf03f69d1de - Addio a Freddy Mercury, il cucciolo di foca attaccato e ucciso da un cane: era la star del Tamigi

LONDR – Era stata chiamata Freddy Mercury, era il cucciolo di foca star del Tamigi dopo Hammersmith, nella zona occidentale di Londra, ed era la mascotte di tutti i residenti e passanti, che la accarezzavano o giocavano con lui. Ora però l’animale, di soli dieci mesi, è morto, per il dolore dei londinesi e dei social network. Perché la piccola foca Freddie domenica scorsa è stata attaccata, senza alcun motivo apparente, selvaggiamente da un cane portato a spasso dalla sua padrona. Inutili i tentativi di diversi passanti di separare in tempo il cane dalla foca, che ha riportato ferite così gravi che poche ore dopo ha ricevuto l’inevitabile eutanasia dal veterinario che l’ha curata al South Essex Wildlife Hospital di Tilbury, per la disperazione di molti sul web.

La padrona del cane è un’avvocatessa piuttosto celebre, Rebecca Sabben-Clare, che ha avanzato a tutti “le scuse più profonde per il terribile evento occorso”. In quell’area della città teoricamente non è vietato passeggiare con un cane senza guinzaglio. Ma è anche vero che gli animali “non devono essere pericolosamente fuori controllo”, reato per cui si rischiano fino a sei mesi di carcere e una multa indefinita, ricorda l’Evening Standard. 

Non è chiaro che cosa rischi la donna, 49 anni, che vive in una magione da sei milioni di sterline nella vicina Barnes con il marito William. “Sono costernata e triste”, ha ripetuto Rebecca Sabben-Clare, “in ogni caso mi sono subito messa a disposizione delle autorità, che per ora mi dicono di essermi comportata correttamente”. Ma il piccolo Freddy Mercury, come la star dei Queen, adesso non c’è più.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy