Condividi:
123208406 b363de20 399e 4eb7 bd08 9df1afad6bf1 - Alluvione di Genova, la presidente del tribunale di Sorveglianza si astiene sui servizi sociali all'ex sindaca, perchè il negozio della madre aveva subito danni

Ci ha pensato per l’intero fine settimana. Alla fine Clara Guerello, presidente del Tribunale di Sorveglianza  di Genova chiamata a decidere se concedere all’ex sindaca Marta Vincenzi i Servizi Sociali, come pena alternativa alla condanna a tre anni patteggiata in Cassazione per disastro, omicicidio colposo plurimo e falso per l’alluvione del 2011 in cui persero la vita sette persone, ha deciso di astenersi. Non se l’è sentita di pronunciarsi nei confronti dell’ex sindaca di Genova.

Il motivo? La mamma di Clara Guerello aveva subito danni al suo negozio durante l’alluvione del 4 novembre 2011. Secondo quanto trapela da Palazzo di Giustizia, la giudice si sarebbe sentita condizionata nel prendere una decisione obiettiva.

Così, ora l’udienza è stata aggiornata al 22 settembre, data in cui Vincenzi dovrebbe conoscere il suo destino: da tempo fa servizi di volontariato e ha chiesto di poterli svolgere come pena alternativa al carcere, anche se ha ribadito di essere convinta che quello nei suoi confronti sia stato un “processo ingiusto”.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy