Condividi:

Basta con gli insulti via Twitter, si ribella una indignata, Carola Rackete. La comandante della nave Sea Watch, che un anno fa venne arrestata a Lampedusa per avere raggiunto il porto nonostante il divieto delle forze dell’ordine, è da giorni vittima di insulti “made in Italy” ed è ricoperta di cinguettii non proprio gentili. Stanca dell’ennesima provocazione, la comandante coraggiosa sbotta via social con un suo furioso tweet: “A volte mi chiedo quale sia lo scopo delle persone di insultarmi su Twitter in una lingua che io non conosco. Aiuta in qualche modo a risolvere i problemi che pensano di avere? Li fa sentire meglio sfogare la loro rabbia? Intanto per questi casi esiste la funzione ‘blocca’”.
 

rep

Apriti cielo. Tutti quelli che la Rackete la hanno amata e sostenuta sin da subito, si scatenano in una battaglia in suo sostegno, naturalmente a colpi di tweet.  Un tal Giovbod la conforta in italiano: “Coraggio, hai anche tanti sostenitori”. Mentre una donna di nome Beth le scrive: “You are a beautiful creation of God”. Per difenderla c’è anche chi scomoda Dante: “”Non ragioniàm di loro, ma guarda e passa (Dante, Inferno III, 51)”. E Girin18 (che si definisce antifascista) punta il dito: “Passa oltre. Probabilmente ti riferisci a qualche Italiano fan di Salvini. Non meritano nemmeno quei secondi del tuo tempo. Si stanno ancora mangiando le mani. È una vergogna. Noi li chiamiamo “bandierini”. Sono solo un branco di capre dietro ad un piccolo uomo”.

C’è poi chi posta un video di Wonder Woman e chi uno di Obama che lancia un bacio. Chi manda alla capitana un cuore e una frase: “Many many people are with you”. Chi propone “Carola for president”. E ancora c’è chi si dichiara “proud”. Una lunga serie di messaggi che si allunga con il passare delle ore.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy