Condividi:

NEW YORK – «L’America può battere la variante Delta. Mettetevi la mascherina e vaccinativi oggi». Il presidente Joe Biden non molla: e nel discorso con cui oggi ha celebrato i dati in crescita sul lavoro (più 943mila) indice di successo della ripresa economica, insiste: «Il vaccino serve a salvare vite, farà in modo che non avremo gli stessi danni economici subiti quando è iniziato il Covid».  Ma il suo, ha aggiunto, «non è un messaggio celebrativo: resta moltissimo da fare. Se non combatteremo la variante Delta non completeremo la ripresa economica».  

Ecco, perché mentre ringrazia quegli imprenditori che hanno deciso l’obbligo d’immunizzazione per i loro dipendenti – dai big di Silicon Valley, Apple e Facebook in testa, alla catena di grandi magazzini Walmart. E poi la compagnia aerea United, il colosso dell’intrattenimento Disney, la catena alimentare Tyson Food e molti altri – il presidente sta studiando con la sua amministrazione una linea dura per ritirare i fondi federali e le agevolazioni fiscali a chi invece non obbligherà i propri dipendenti a vaccinarsi.

Un piano, racconta il Washington Post, ancora in fase di preparazione – si stanno valutando i limiti legali – che prevede proprio la possibilità di sanzionare realtà come le case di cura. E pure, per dire, le navi da crociera e perfino le università che non chiederanno al proprio personale di immunizzarsi.  Insomma, un segnale della svolta muscolare che Biden intende dare alla campagna di vaccinazione americana.

Dove il virus nel frattempo vola – siamo ormai a circa 100mila nuovi contagi al giorno – soprattutto in quegli stati a maggioranza repubblicana restii a imporre dall’alto qualcosa, ben sapendo che la propria base elettorale è allergica a tutto quello che potenzialmente limita ogni libertà personale. Come sta accadendo in Florida dove pure i numeri sono i più alti d’America, con oltre 10mila contagi al giorno. Ma nonostante ciò, il governatore trumpiano Ron DeSantis, ultimamente ritenuto papabile per la gara alla Casa Bianca 2024, ha addirittura vietato ogni obbligo di mascherina, pure se si tratta di scuole o ospedali.

Per questo l’amministrazione Biden, dopo aver deciso di richiedere prova di vaccinazione anti Covid a (oppure l’impegno di sottoporsi a regolare tampone) a tutti i 2 milioni di dipendenti federali – pur senza mai usare la parola “obbligatorio” e aver convinto pure il Pentagono a imporre l’immunizzazione a tutti i militari – l’annuncio è stato dato proprio oggi – ora mira a sanzionare chi non si adegua.

Un modo per uscire dall’impasse in cui si trovano in questo momento gli Stati Uniti. Dove il vaccino non manca: ma solo il 49,9 per cento della popolazione è totalmente vaccinata, col 58,2 che ha fatto solo la prima dose (un balzo nelle ultime settimane, determinato proprio dalla paura della variante Delta). Certo, con un mese di ritardo rispetto alle speranze, qui ora è vaccinato il 70 per cento della popolazione adulta. Ma il virus si sta ormai diffondendo sempre più fra giovani e perfino ragazzini.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy