Condividi:

NEW YORK – Gli Usa “rivedranno immediatamente le leggi e i poteri sulle sanzioni” alla Birmania e “prenderanno un’azione appropriata”: lo ha annunciato Joe Biden, dopo il colpo di stato nel Paese asiatico. Le sanzioni erano state rimosse nell’ultimo decennio in seguito al progresso verso la democrazia. Ma l’arresto di Aung San Suu Kyi e dei più noti esponenti dell’opposizione ha cambiato il quadro.

“Lavoreremo con i nostri partner nella regione e con il mondo per sostenere il ritorno della democrazia e del ruolo della legge, come pure per chiamare a rispondere i responsabili del ribaltamento della transizione democratica birmana”, ha detto Biden: ma secondo gli esperti le sanzioni americane non spaventeranno i militari, che sono pronti ad appoggiarsi alla Cina e alla Russia.

Della questione birmana discuterà stasera il Consiglio di sicurezza delle Nazioni Unite: il segretario generale Antonio Guterres ha definito “un grave colpo alle riforme democratiche” il colpo di Stato. In vista dell’appuntamento, alcuni parlamentari e ministri arrestati nelle prime ore dell’operazione militare sono stati rilasciati, ma resta agli arresti domiciliari la leader Suu Kyi.

Myanmar, l’influencer tiene il corso di aerobica online: alle sue spalle avviene il colpo di Stato

753939 thumb rep 0202 una mujer hizo su clase de  - Birmania, gli Usa minacciano sanzioni. Oggi la riunione di emergenza dell'Onu

Intanto, è diventato virale su Internet il video dell’insegnante di aerobica che stava facendo lezione mentre il golpe è iniziato: nelle immagini che inviava ai suoi allievi che la seguivano da casa si vedono i mezzi dell’esercito avvicinarsi alla zona del parlamento, mentre la donna continua la lezione senza rendersi conto di nulla

Il partito di Aung San Suu Kyi ha chiesto l’immediato rilascio della Premio Nobel per la Pace. La Lega nazionale per la democrazia (Lnd) ha inoltre esortato  i militari a riconoscere la sua vittoria alle elezioni generali di novembre. Suu Kyi è nella sua casa nella capitale birmana: ha fatto sentire la sua voce tramite un comunicato in cui ha rivolto un appello alla popolazione a “non arrendersi” e a “protestare con tutto il cuore contro il colpo di Stato militare”.
 

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy