Condividi:

SOFIA – Almeno 46 persone sono morte in Bulgaria in un incidente in cui ha preso fuoco un pullman di turisti della Macedonia del nord. Lo schianto è avvenuto alle due di notte sull’autostrada all’altezza di Bosnek, 40 chilometri a sud di Sofia. Sette passeggeri si sono salvati lanciandosi giù dai finestrini del mezzo in fiamme e sono stati portati in ospedale con varie ustioni. A bordo c’erano 53 persone tra cui 12 bambini e diversi di loro sono tra le vittime.

Il pullman era partito da Istanbul, in Turchia, ed era diretto a Skopje, nella Macedonia del Nord, per rimpatriare una comitiva di turisti che aveva trascorso il weekend nella città sul Bosforo. Non è chiaro se il mezzo si sia schiantato e abbia preso fuoco o se invece si sia incendiato prima di schiantarsi.

Il premier macedone, Zoran Zaev, ha confermato che la maggior parte delle vittime potrebbero essere suoi connazionali: “Non sappiamo se erano tutti della Macedonia del Nord ma presumiamo di sì perchè il mezzo era immatricolato nel nostro Paese”.

L’autostrada Struma è stata chiusa dopo l’incidente. “I corpi erano completamente carbonizzati”, ha riferito il ministro dell’Interno bulgaro, Boyko Rashkov, che ha visitato il luogo del disastro dove è stato raggiunto dal premier ad interim, Stefan Yanev.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy