Condividi:

Quattro membri di una famiglia di cinque persone, di fede musulmana, sono rimasti uccisi travolti da un veicolo, in un attacco “premeditato”, a London, nella provincia canadese dell’Ontario. Secondo quanto riferito dal capo della polizia locale, Steve Williams, l’aggressione è stata innescata da odio religioso. Tra le vittime: due donne, un uomo e un’adolescente; mentre un bambino di nove anni non è in pericolo di vita ma si trova ancora ricoverato in ospedale. Tutte e cinque le persone sono membri di una stessa famiglia.

Un ventenne, Nathaniel Veltman, è stato arrestato a sette chilometri di distanza dall’attraversamento pedonale dove è avvenuto l’attentato. Il giovane è stato incriminato per omicidio e tentato omicidio. Era lui a bordo del pickup che ha investito la famiglia, ha aggiunto il detective Paul Waight parlando di attacco “motivato da odio”. “Si ritiene che le vittime siano state prese di mira perché musulmane”, ha proseguito Waight. È possibile che si aggiungano anche altri capi d’accusa contro il giovane fermato, come quella di terrorismo.

“Questi esseri umani innocenti sono stati uccisi semplicemente perché musulmani”. Lo ha dichiarato Nawaz Tahir, un rappresentante della comunità islamica di London. “Rimarremo forti contro l’odio – ha aggiunto – forti contro l’islamofobia, contro il terrorismo, con la fede, l’amore e la ricerca della giustizia”.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy