Condividi:

LONDRA. La fuga di Ghislaine Maxwell pare finita. Perché, secondo quanto riporta la rete americana Nbc, l’Fbi ha arrestato la 58enne compagna e “socia” di Jeffrey Epstein, il miliardario e pedofilo americano suicidatosi la scorsa estate in un carcere di New York. La donna era latitante da diversi anni e negli ultimi tempi si erano diffuse voci su una possibile fuga in Europa.

Invece Maxwell è stata arrestata “sulla costa orientale” degli Stati Uniti, pare in New Hampshire. Non lontano, da quelle parti, la “socialite” e donna dei salotti buoni londinesi era stata vista l’ultima volta, con il suo allora e giovane compagno Scott Borgerson, a Manchester by the Sea, Massachusetts, scenario di un recente, omonimo e bellissimo film drammatico di Kenneth Lonergan, con Casey Affleck e Michelle Williams. 


Anche la vita di Ghislaine Maxwell pare un film, poi però tramutatosi in un thriller dai risvolti sempre più inquietanti. La sua stella è caduta insieme a quella di Epstein, quando si è scoperto il mercato clandestino di minorenni e prostitute di quest’ultimo, che condivideva anche con i suoi amici. E che, secondo gli inquirenti, sarebbero state procacciate in parte proprio da Maxwell.
repcaso epstein arrestata negli stati uniti la compagna ghislaine maxwell - Caso Epstein, arrestata negli Stati Uniti la compagna Ghislaine MaxwellApprofondimentoFonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy