Condividi:

Nella giornata di oggi una cinquantina di migranti verranno trasferiti al centro di accoglienza di Settimo Torinese. Per il vicepresidente del gruppo regionale di Lega Salvini Piemonte, Andrea Cerutti, si tratta dell’ennesimo “schiaffo del governo”. Critico anche l’assessore regionale alla sicurezza Fabrizio Ricca, che ha subito chiesto un incontro con il prefetto della città Claudio Palomba.

“Il Piemonte dice basta al trasferimento di migranti da oggi in poi – attacca Ricca- La nostra regione non può ospitare più arrivi dai centri sparsi per l’italia. Ho chiesto oggi un incontro al prefetto per ribadire questa nostra posizione. Il nostro territorio, anche in passato, ha già contribuito a sufficienza su questo tema. Ora è necessario invertire la rotta”.

“Conte proroga lo stato di emergenza e al contempo si attribuisce i pieni poteri fino al 15 ottobre – denuncia Cerutti – con l’evidente intento di garantirsi la poltrona e di trasformare il nostro Piemonte in un campo profughi. Perchè questi cinquanta clandestini saranno solo il primo scaglione destinato ai nostri territori, visto che non c’è nessuna volontà da parte di questo governo di gestire l’emergenza sbarchi. Per loro c’è solo la politica dell’accogliamoli tutti, senza pensare alle ripercussioni che questo potrà avere sulla vita delle nostre comunità. Dobbiamo chiudere subito i porti: un paese prostrato da una pandemia non può permettersi un’accoglienza indiscriminata”.

Da giorni la Lega, a livello locale e nazionale, sta muovendosi compatta per portare il dibattito pubblico sul tema migranti: è di ieri la polemica su Saluzzo, dove sabato scorso 18 lavoratori stagionali stranieri, secondo la denuncia del partito di Salvini, sarebbero spariti dalla circolazione nonostante dovessero essere sottoposti al test del tampone contro il coronavirus.
 Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy