Condividi:

PECHINO Lee Jae-yong esce di prigione. Come annunciato lunedì dalle autorità sudcoreane, questa mattina all’erede dell’impero Samsung è stata concessa la libertà vigilata. “Ho causato troppa preoccupazione al popolo. Mi dispiace molto”, sono state le parole del miliardario mentre lasciava il carcere di Uiwang, a una ventina di chilometri dalla capitale Seul.

Condannato a due anni e mezzo per corruzione e appropriazione indebita, il 188esimo uomo più ricco del mondo era detenuto da gennaio. Al centro dello scandalo che nel 2016 portò all’impeachment e alla condanna della presidentessa Park Geun-hye. Lee, 53 anni, è il nipote del fondatore di Samsung, Lee Byung-chul, e il figlio di Lee Kun-hee, morto lo scorso ottobre.

Ma dal 2014 è il leader de facto dell’azienda. Secondo i giudici, l’imprenditore ha corrotto l’ex presidentessa Park per assicurarsi il controllo della Samsung Electronics, il gioiello dell’azienda di famiglia.

Accusato di aver pagato 43 miliardi di won (circa 35 milioni di euro) a due fondazioni senza scopo di lucro gestite da Choi Soon-sil, un amico di Park, in cambio di sostegno politico.  

A suo carico pendono anche altri procedimenti, uno riguardante la fusione di due affiliate e l’altro per uso illegale del farmaco anestetico Propofol. Lee si era già fatto un anno di carcere nel 2018, ma dopo il ricorso in appello venne scarcerato.

Il suo rilascio si inserisce nella tradizionale clemenza sudcoreana in vista del 15 agosto, la Giornata della liberazione, anniversario della fine della brutale occupazione giapponese del Paese. Assieme a Lee hanno beneficiato di provvedimenti di grazia o di libertà vigilata, infatti, altri 810 detenuti.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy