Condividi:

Risalgono i casi di contagio da Coronavirus, nonostante il numero più basso di tamponi effettuati (38.259) 234 sono le persone risultate positive, 9 i decessi (8 di questi riguardano la Lombardia). Sono 68 i positivi al Covid in terapia intensiva in Italia, uno più di ieri, il secondo giorno consecutivo di lieve aumento, mentre crescono di due unità in Lombardia, da 29 a 31. Quattordici regioni non hanno pazienti in terapia intensiva. I ricoverati con sintomi sono 776 (-50), quelli in isolamento domiciliare sono 12.335 (-175). Le persone positive al Covid sono complessivamente 13.179 (-124). I guariti sono 194.928 (+349). Sette regioni e la provincia di Trento a zero contagi. Le regioni che non hanno registrato nuovi positivi sono Liguria, Puglia, Friuli Venezia Giulia, Sicilia, Sardegna, Valle d’Aosta e Basilicata. Sono 18 le regioni italiane che non hanno fatto registrare nuovi decessi per coronavirus. Fanno eccezione la Lombardia con 8 vittime e l’Abruzzo con una, secondo i dati diffusi dal ministero della Salute.

Piemonte

Zero decessi, quattro nuovi casi positivi di cui due asintomatici. Sono alcuni dei dati diffusi dalla Regione Piemonte nel bollettino sulla situazione coronavirus. I pazienti guariti sono in tutto 25.477 (+29 rispetto a ieri). Il totale dei decessi è fermo a 4.111. Le persone risultate positive in Piemonte dall’inizio dell’epidemia sono 31.498. Resta invariato il numero (nove) dei pazienti ricoverati in terapia intensiva.

Alto Adige

I laboratori dell’Azienda sanitaria altoatesina nelle ultime 24 ore hanno effettuato 746 tamponi, 5 dei quali risultati positivi. Più di 45mila le persone testate finora. Nei normali reparti dei sette ospedali dell’Azienda sanitaria, nelle cliniche private e nella base logistica dell’Esercito appositamente attrezzata a Colle Isarco sono ricoverati complessivamente 7 pazienti affetti da Covid-19. Su indicazione del Ministero della Salute i casi sin d’ora comunicati riguardano solo i casi effettivi e non quelli sospetti.

Attualmente 279 persone si trovano in quarantena obbligatoria o in isolamento domiciliare. 11.411 sono le persone che hanno già concluso la quarantena e l’isolamento domiciliare. Finora sono 11.690 i cittadini ai quali sono state imposte misure di quarantena.

made with flourish - Coronavirus, il bollettino del 12 luglio: 234 nuovi casi e 9 morti

Friuli Venezia Giulia

“Mancano ancora i risultati di 50 tamponi dei 272 test effettuati a Monfalcone, ma al momento resta registrato il solo caso positivo comunicato ieri. I restanti esiti saranno resi noti domani”. Lo ha affermato il vicegovernatore con delega alla Salute e Protezione civile, Riccardo Riccardi, confermando che le persone attualmente positive al coronavirus in Friuli Venezia Giulia sono 113. Nessun paziente è in cura in terapia intensiva e due sono ricoverati in altri reparti. Non sono stati registrati nuovi decessi (345 in totale). Analizzando i dati complessivi dall’inizio dell’epidemia, le persone risultate positive al virus sono 3.335.

Veneto

Sono 16 i nuovi casi di coronavirus registrati nelle ultime 24 ore in Veneto, secondo il bollettino regionale, che portano il totale dall’inizio della pandemia a 19.395. Il dato porta a un aumento delle persone attualmente positive (408, +10 rispetto a ieri), ma sono invariati i soggetti posti in isolamento fiduciario (1.298). I negativizzati crescono di 6 unità, a 16.948. Non cresce il numero di decessi, fermo a 2.039 di cui 1.435 negli ospedali. Nessuna variazione per la situazione ospedaliera: 142 i ricoverati nei reparti, di cui 20 positivi, e 9 nelle terapie intensive, di cui 3 positivi.

made with flourish - Coronavirus, il bollettino del 12 luglio: 234 nuovi casi e 9 morti

Emilia Romagna

Quinto giorno di fila senza morti da coronavirus in Emilia-Romagna, ma 71 nuovi casi, uno degli aumenti più alto registrati nelle ultime settimane. Di questi, 48 persone asintomatiche. Ventuno nuovi positivi in provincia di Modena, 18 legati ad un focolaio scoperto in un prosciuttificio; 19 in quella di Bologna, di cui 6 riconducibili ai due focolai individuati in due aziende della logistica, Brt e Tnt, e la gran parte degli altri, spiega la Regione “a situazioni familiari già note; 11 in quella di Ferrara, nove dei quali riferiti sempre al focolaio Tnt.

Le nuove guarigioni sono 10, i casi attivi, 1.180 (+61). Stabili i pazienti in terapia intensiva, dieci, e i ricoverati in altri reparti, 93.

Tutti i grafici e le mappe sull’epidemia

Toscana

In Toscana sono 10.322 i casi di positività al coronavirus, 1 in più rispetto a ieri. I nuovi casi sono lo 0,01% in più rispetto al totale del giorno precedente. Stabili i guariti a quota 8.869 (l’85,9% dei casi totali). I tamponi eseguiti hanno raggiunto quota 371.272, rispetto a ieri 2.784 in più. Gli attualmente positivi sono oggi 331,  rispetto a ieri +0,3%. Oggi non si registrano nuovi decessi.

Questi i dati – accertati alle ore 12 di oggi (domenica 12 luglio) sulla base delle richieste della Protezione Civile Nazionale – relativi all’andamento dell’epidemia in regione. Sono così 3.222 i casi complessivi ad oggi a Firenze (1 in più rispetto a ieri), 542 a Prato, 749 a Pistoia, 1.052 a Massa-Carrara, 1.362 a Lucca, 932 a Pisa, 479 a Livorno, 682 ad Arezzo, 429 a Siena, 402 a Grosseto. Sono 471 i casi positivi notificati in Toscana, ma residenti in altre regioni. Uno in più quindi i casi riscontrati oggi nell’Asl Centro, 0 nella Nord Ovest, 0 nella Sud Est.

made with flourish - Coronavirus, il bollettino del 12 luglio: 234 nuovi casi e 9 morti

La Toscana si conferma al decimo posto in Italia come numero di casi (comprensivi di residenti e non residenti), con circa 277 casi per 100mila abitanti (media italiana circa 402 x100mila, dato di ieri). Le province di notifica con il tasso più alto sono Massa-Carrara con 540 casi x100mila abitanti, Lucca con 351, Firenze con 319, la più bassa Livorno con 143.

Complessivamente, 320 persone sono in isolamento a casa, poiché presentano sintomi lievi che non richiedono cure ospedaliere, o risultano prive di sintomi  (stabili rispetto a ieri). Sono 708 (meno 71 rispetto a ieri, meno 9,1%) le persone, anch’esse isolate, in sorveglianza attiva perché hanno avuto contatti con persone contagiate (Asl Centro 458, Nord Ovest 180, Sud Est 70). Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 11, (1 in più rispetto a ieri più 10%), di cui 3 in terapia intensiva (stabili rispetto a ieri).

Le persone complessivamente guarite sono 8.869 (stabili rispetto a ieri): 164 persone “clinicamente guarite” (meno 2 rispetto a ieri, meno 1,2%), divenute cioè asintomatiche dopo aver presentato manifestazioni cliniche associate all’infezione e 8.705 (più 2 rispetto a ieri, più 0,02%) dichiarate guarite a tutti gli effetti, le cosiddette guarigioni virali, con doppio tampone negativo.

rep

Oggi non si registrano nuovi decessi. Sono 1.122 i deceduti dall’inizio dell’epidemia cosi ripartiti: 411 a Firenze, 52 a Prato, 81 a Pistoia, 171 a Massa-Carrara, 142 a Lucca, 90 a Pisa, 61 a Livorno, 49 ad Arezzo, 33 a Siena, 24 a Grosseto, 8 persone sono decedute sul suolo toscano ma erano residenti fuori regione.

Il tasso grezzo di mortalità toscano (numero di deceduti/popolazione residente) per Covid-19 è di 30,1 x100mila residenti contro il 57,9 x100mila della media italiana (11° regione). Per quanto riguarda le province, il tasso di mortalità più alto si riscontra a Massa-Carrara (87,7 x100mila), Firenze (40,6 x100mila) e Lucca (36,6 x100mila), il più basso a Grosseto (10,8 x100mila).

made with flourish - Coronavirus, il bollettino del 12 luglio: 234 nuovi casi e 9 morti

Umbria

Sono due i nuovi casi di Covid registrati in Umbria nell’ultimo giorno, 1.450 totali. Passano invece da 1.355 a 1.366 i guariti. Stabili a 80 i deceduti. Salgono quindi da 13 a 14 gli attualmente positivi. Emerge dal quadro sul sito della Regione. Rimangono quattro i ricoverati in ospedale, nessuno in terapia intensiva. Nelle ultime 24 ore sono stati eseguiti 647 tamponi, 106.030 in tutto. 

Tutti i grafici e le mappe sull’epidemia

Lazio

Oggi registriamo un dato di 20 casi. Dei nuovi casi l’80% sono quelli di importazione (16). Di questi casi di importazione 12 hanno un link con voli di rientro dal Bangladesh già attenzionati. Un caso di rientro dall’Ucraina, una donna di rientro dal Messico, un uomo dal Montenegro e un uomo da Afghanistan. E’ la dimostrazione che in questa fase sono indispensabili i controlli in entrata e l’isolamento. I casi di importazione si confermano la prevalenza, mentre sta proseguendo con buoni risultati l’attività di contact tracing per la comunità del Bangladesh che sta fornendo una grande collaborazione. L’attività ai drive-in per il contact tracing ci ha permesso di eseguire nella sola giornata di ieri 1.600 tamponi”. Così l’Assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato nel bollettino di oggi.

“Nella Asl Roma 1 due i casi odierni di due donne in fase di pre-ospedalizzazione all’Umberto I. Nella Asl Roma 2 dei 14 nuovi casi sono 12 quelli riferiti all’esito dei tamponi sulla Comunità del Bangladesh richiamati al drive-in con link con voli internazionali da Dacca già attenzionati. Altri due casi sono riferiti ad un uomo di rientro dal Montenegro posto in isolamento e un uomo afgano ricoverato allo Spallanzani. Nella Asl Roma 3 un nuovo caso di un uomo di 75 anni positivo al tampone prescritto dal medico di medicina generale. Nella Asl Roma 4 un caso nelle ultime 24h si tratta di un bambino di un anno a Civitavecchia ora trasferito al Bambino Gesù di Palidoro. Avviata l’indagine epidemiologica. Nella Asl Roma 6 un caso nelle ultime 24h e riguarda una donna rientrata dall’Ucraina. Sono state avviate le procedure del contact tracing internazionale”.

Infine per quanto riguarda le province si registra un solo caso nelle ultime 24 ore nella Asl di Latina: si tratta di una donna di 28 anni di rientro dal Messico. Sono state attivate le procedure del contact tracing internazionale. Rieti si conferma per il quinto giorno consecutivo Covid free, mentre a Frosinone rimane un solo caso in isolamento. Si registrano zero decessi nelle ultime 24 ore.

Sardegna

Sono 1.372 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale non si registrano nuovi contagi. In totale nell’Isola sono stati eseguiti 92.691 tamponi. I pazienti ricoverati in ospedale sono in tutto 3, nessuno in terapia intensiva, mentre 6 sono le persone in isolamento domiciliare. Il dato progressivo dei casi positivi comprende 1.224 pazienti guariti, più altri 5 guariti clinicamente. Resta invariato il numero delle vittime, 134 in tutto.

Campania

Sono tre le persone risultate positive al Covid-19 nelle ultime 24 ore in Campania. Lo rende noto l’unità di crisi della Regione Campania specificando che sono stati effettuati 1212 tamponi. Nelle ultime 24 ore non si registra alcun decesso. E neanche alcuna guarigione. Il totale dei guariti dall’inizio dell’emergenza è di 4094 persone. Una persona già guarita è però di nuovo positiva.

Tutti i grafici e le mappe sull’epidemia

Puglia

Nessuno dei 1614 test processati in Puglia per accertare le infezioni da Covid-19 ha dato esito positivo e nessuno è morto a causa del virus. È quanto riporta il bollettino diffuso dalla task force regionale che si occupa della epidemia. Resta fermo a 71 il numero de positivi accertati, 12 di loro sono in ospedale mentre gli altri 59 in isolamento domiciliare.

Calabria

“In Calabria ad oggi sono stati effettuati 103mila tamponi. Le persone risultate positive al coronavirus sono 1.216 (+28 rispetto a ieri), quelle negative sono 101.810”. Lo si legge nel bollettino della Regione Calabria. “Territorialmente – prosegue- i casi positivi sono così distribuiti: Catanzaro: 1 in reparto; 1 in isolamento domiciliare; 183 guariti; 33 deceduti. Cosenza: 1 in isolamento domiciliare; 434 guariti; 34 deceduti. Reggio Calabria: 3 in reparto; 19 in isolamento domiciliare; 256 guariti; 19 deceduti. Crotone: 3 in isolamento domiciliare; 112 guariti; 6 deceduti. Vibo Valentia: 3 in isolamento domiciliare; 77 guariti; 5 deceduti”.

Più in là il bollettino spiega: “Dallo screening condotto su 70 migranti sbarcati ieri a Roccella Ionica, sono stati intercettati 26 soggetti positivi dal laboratorio dell’Asp di Reggio Calabria. Di questi: 13 sono stati accolti nel Comune di Amantea (Cs), 8 nel Comune di Bova Marina e 5 a Roccella Ionica (Rc), in strutture dedicate, appositamente individuate dalla prefettura”.

Il totale dei casi di Catanzaro, si legge ancora, “comprende soggetti provenienti da altre strutture e province che nel tempo sono stati dimessi.Le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.
Dall’ultima rilevazione, le persone che si sono registrate sul portale della Regione Calabria per comunicare la loro presenza sul territorio regionale sono in totale 6.334″. Nel conteggio, conclude il bollettino, “sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale”

made with flourish - Coronavirus, il bollettino del 12 luglio: 234 nuovi casi e 9 morti

Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy