Condividi:

Oggi sono 21.315 i nuovi casi di coronavirus registrati in Italia, con 264 morti, per un totale di 102.145. Ieri erano stati 26.062 i nuovi casi e 317 vittime, ma erano stati effettuati quasi 100mila test in più. Infatti, nella giornata odierna sono stati esaminati 273.966 tamponi molecolari e antigeni, con il tasso di positività che sale al 7,78%. Otto regioni continuano però a non comunicare il dato dei positivi al tampone antigenico rapido, come sempre da quando questo indicatore è stato introdotto. Si tratta di Sicilia, Liguria, Marche, Abruzzo, Umbria, Basilicata, Molise e Valle d’Aosta.

 I casi totali da inizio epidemia sono 3.223.142, i morti 102.145. Gli attualmente positivi sono 531.266 (+11.205 rispetto a ieri), i dimessi e i guariti 2.589.731 (+9.835 ), in isolamento domiciliare ci sono 503.666 persone (+10.740).

Ricoveri e terapie intensive

Sono 243 gli ingressi in terapia intensiva nell’ultima giornata in Italia. Il saldo giornaliero tra ingressi e uscite è di 100 pazienti in più, portando il totale a superare di nuovo le 3 mila unità. Sono esattamente 3.082. Il picco di ricoveri in rianimazione fu toccato il 3 aprile dello scorso anno con 4.068 pazienti in terapia intensiva. Nei reparti ordinari (pneumatologia e malattie infettive) sono invece aumentati i pazienti di 365 unità rispetto a ieri, portando il totale a 24.518.

La Lombardia ancora in testa per i nuovi casi

Sono 4.334 i nuovi casi nelle ultime 24 ore in Lombardia, che resta la regione italiana con più positivi. Sono 61 i morti in più per un totale di 29.220 dall’inizio della pandemia. A seguire l’Emilia-Romagna con 3.023 contagi. Supera quota 2mila la Campania con 2.449 nuove infezioni. Sopra i mille ci sono il Lazio (1.812), il Veneto (1.587), la Puglia (1.542), il Piemonte (1.530) e la Toscana 1.305.

Controlli e sanzioni

Sono 99.353 le persone controllate ieri dalle forze di polizia, 2.383 sanzionate, 16 denunciate. È quanto riferisce il Viminale sul proprio profilo Twitter. Sono state 12.857 attività/esercizi commerciali controllati, 113 titolari sanzionati, 54 chiusure.

 

VALLE D’AOSTA

Nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 34 nuovi casi positivi al Covid-19 in Valle d’Aosta a fronte di 181 persone sottoposte a tampone. Non ci sono stati nuovi decessi. È quanto emerge dal bollettino quotidiano della Regione Valle d’Aosta sulla base dei dati diffusi dall’Usl. I guariti sono 4, mentre il numero totale di attuali contagiati è di 302, 30 in più di ieri. I ricoverati all’ospedale Parini sono 16, di cui due in terapia intensiva.

PIEMONTE

L’Unità di crisi della Regione Piemonte ha comunicato 1.530 nuovi casi di persone risultate positive (di cui 137 dopo test antigenico), pari al 10% dei 15.288 tamponi eseguiti, di cui 6.875 antigenici. Dei 1.530 nuovi casi, gli asintomatici sono 574 (35,7%). Sono 3 i decessi di persone positive al test del Covid-19 comunicati dall’Unità di crisi della Regione Piemonte, di cui nessuno verificatosi oggi. I casi sono così ripartiti: 176 screening, 868 contatti di caso, 486 con indagine in corso; per ambito: 25 RSA/Strutture Socio-Assistenziali, 144 scolastico, 1.361 popolazione generale. Il totale dei casi positivi diventa quindi 277.507 così suddivisi su base provinciale: 23.323 Alessandria, 13.549 Asti, 9.079 Biella, 37.977 Cuneo, 21.453 Novara, 147.783 Torino, 10.475 Vercelli, 10.423 Verbano-Cusio-Ossola, oltre a 1.291 residenti fuori regione, ma in carico alle strutture sanitarie piemontesi. I restanti 2.154 sono in fase di elaborazione e attribuzione territoriale. I ricoverati in terapia intensiva sono 267 (+16 rispetto a ieri), quelli in regime ordinario ammontano a 2.886 (+96 in 24 ore). Le persone in isolamento domiciliare sono 26.499. I tamponi diagnostici finora processati sono 3.324.123(+1.530 rispetto a ieri), di cui 1.251.324 risultati negativi.

LOMBARDIA

In Lombardia sono ormai più di 700 i ricoverati in terapia intensiva, esattamente 714, ovvero 20 più di ieri. Resta quasi invariato invece il numero di pazienti negli altri reparti, 6077, nove cioè più di ieri. Sono invece stati 71 i decessi, che portano il totale da inizio pandemia a 29,220. Per quanto riguarda i contagi, con 45013 tamponi, sono stati registrati 4334 nuovi positivi, una percentuale quindi del 9,6%, Milano con 1231 casi si conferma la provincia con più nuovi positivi seguita da Brescia (1048) e Monza 517. Sono invece stati 286 i casi a Mantova, 276 a Bergamo, 227 a Pavia, 216 a Como, 191 a Cremona, 91 a Lecco, 87 a Varese, 73 a Lodi e 14 a Sondrio.

PROVINCIA DI TRENTO

PROVINCIA DI BOLZANO

In Alto Adige sono 103 i nuovi casi rilevati su 6.090 tamponi esaminati nella giornata di ieri. Le persone decedute sabato sono state 3 per un dato complessivo di 1.082 da inizio pandemia. Le positività, in netto calo rispetto a un mese fa quando oscillavano tra le 500 e le 700 al giorno (dall’8 febbraio la provincia di Bolzano è in lockdown), sono 73 su 1.126 tamponi molecolari esaminati e 30 su 4.964 test antigenici eseguiti. Su 201.034 persone sottoposte a tampone molecolare, 44.556 sono risultate positive. Per quanto concerne i test rapidi, 23.484 sono le persone testate positive al coronavirus. Prosegue il calo dei ricoveri: 160 sono i pazienti Covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri, 37 quelli in terapia intensiva e 142 quelli in strutture private convenzionate.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi in Friuli Venezia Giulia su 4.546 tamponi molecolari sono stati rilevati 431 nuovi contagi con una percentuale di positività del 9,48%. Sono inoltre 2.631 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 173 casi (6,58%). I decessi registrati sono 10; i ricoveri nelle terapie intensive sono 67 mentre quelli in altri reparti risultano essere 528. Lo comunica il vicegovernatore  del Friuli Venezia Giulia con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3010, con la seguente suddivisione territoriale: 666 a Trieste, 1.532 a Udine, 608 a Pordenone e 204 a Gorizia. I totalmente guariti sono 66.306, i clinicamente guariti 2.490, mentre le persone in isolamento oggi risultano essere 13.746. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia sono risultate positive complessivamente 86.147 persone con la seguente suddivisione territoriale: 16.001 a Trieste, 41.052 a Udine, 17.779 a Pordenone, 10.347 a Gorizia e 968 da fuori

VENETO

Nuova impennata dei contagi in Veneto. Sono 1.587 i nuovi positivi nelle ultime 24 ore, per un totale che raggiunge i 354.314 infetti dall’inizio dell’emergenza. I decessi sono stati 8, per un dato complessivo di 10.106 vittime, tra ospedali e case di riposo. Lo riferisce il bollettino della Regione. Le persone positive attualmente e in isolamento sono 35.006. La pressione sugli ospedali è in diminuzione: nei normali reparti medici sono ricoverate 1.107
persone (-268), mentre nelle terapie intensive si trovano 181 malati (-2).

EMILIA – ROMAGNA

Dall’inizio dell’epidemia in Emilia-Romagna si sono registrati 299.339 casi di positività, 3.023 in più rispetto a ieri, su un totale di 24.909 tamponi eseguiti nelle ultime 24 ore. La percentuale dei nuovi positivi sui tamponi fatti da ieri è del 12,1%, come sempre nei festivi non indicativa della tendenza generale a causa del minor numero di tamponi fatti. I decessi nelle ultime 24 ore sono 51.

TOSCANA

Sono 1.305 i nuovi positivi ai test registrati nelle ultime ventiquattro ore in Toscana, lievemente di meno rispetto al giorno prima: i toscani in questo momento affetti dal virus salgono a 24.265. Diciannove i decessi registrati ieri in Toscana: 11 uomini e 8 donne, con un’età media di 77,1 anni. Dall’inizio dell’emergenza sanitaria, oramai più di un anno fa, sono stati 172.982 i contagiati dal coronavirus nella regione Toscana. In 143.776 sono però guariti (l’83,1 per cento, 750 solo nell’ultimo giorno, più 0,5 per cento) e guariti a tutti gli effetti: non solo senza più sintomi ma anche da un punto di vista virale, certificato da tampone negativo. Su oltre 24 mila malati accertati, solo in 1.599 (50 in più rispetto a ieri, più 3,2 per cento) sono ricoverati in ospedale e di questi in 236 (19 in più, più 8,8 per cento) nelle terapie intensive. Gli altri, 22.666, sono isolati a casa, perché presentano sintomi lievi o risultano privi addirittura di sintomi: 486 in più nelle ventiquattro ore, più 2,2 per cento  Ci sono poi i numeri sulla campagna vaccinale anti-Covid, avviata il 27 dicembre. A mezzogiorno di oggi, 14 marzo, risultano in Toscana 450.629 le vaccinazioni complessivamente effettuate, 10.130 in più rispetto a ieri (+2,3%). La Toscana è in questo momento la quarta regione per percentuale di dosi somministrate rispetto a quelle consegnate (l’89,9 per cento su un lotto di 501.140): un tasso di 12.105 ogni 100 mila abitanti rispetto ad una media italiana di 10.973.

UMBRIA

Ancora un giorno in Umbria con i guariti dal Covid, 318, che nelle ultime 24 ore superano i nuovi casi, 270, più 38 per cento rispetto a sabato. Secondo quanto riporta il sito della Regione i morti sono stati cinque. Con gli attualmente positivi ora 6.099, 53 in meno di ieri. Tornano invece ad aumentare i ricoverati negli ospedali, 481, dieci in più, 79 dei quali nelle terapie intensive (uno in meno). Sempre nell’ultimo giorno sono stati analizzati 3.013 tamponi e 2.455 test antigenici. Il tasso di positività è del 4,9 sul totale (ieri 3,1) e del 8,9 sui soli molecolari (ieri 5,7).

LAZIO

Nel Lazio su oltre 16 mila tamponi (-986) e oltre 22 mila antigenici per un totale oltre di 38 mila test, si registrano 1.812 casi positivi (-186), 10 i decessi (-9) e +720 i guariti. Diminuiscono i casi e i decessi, mentre aumentano i ricoveri e sono stabili le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è all’11%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale scende al 4%. I casi a Roma sono a quota 900.

MARCHE

È calato in maniera sensibile il numero di positivi nelle Marche in 24ore seppure a fronte di consistente calo di tamponi molecolari: ne sono stati rilevati 616 (dopo i mille di ieri). Il totale dei tamponi è di 5.998 (6.648 il 13/3); le nuove diagnosi 3.628 (3.781 il giorno precedente) tra cui 1.481 test nello screening con percorso antigenico (947 il giorno precedente); nel percorso guariti 2.370 e il “rapporto positivi testati al 17%”. Nel Percorso Antigenico, riferisce ancora il Servizio Sanità della Regione, 177 positivi (da sottoporre a molecolare) sui 1.481 test; “rapporto positivi/testati al 12%”. Più bassa, nell’ultima giornata, la percentuale di casi in provincia di Ancona (229, circa 37% sul totale dei casi); seguono Pesaro Urbino (135), Macerata (125), Ascoli Piceno (59), Fermo (38) e 30 fuori regione. Calo rilevante anche di sintomatici (71 contro i 101 di ieri). Tra i casi ci sono contatti in setting domestico (125), contatti stretti di positivi (223), in setting lavorativo (13), in setting assistenziale (1), con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (6), screening percorso sanitario (3). Per altri 174 casi sono ancora in corso le indagini epidemiologiche.

ABRUZZO

In Abruzzo oggi sono 323 nuovi positivi, di questi 113 in provincia di Teramo, 87 nell’Aquilano, 87 in provincia di Chieti e 27 nel Pescarese, inclusi 9 residenti fuori regione o con residenza che deve essere ancora accertata. I morti sono 7. Un decesso però risale ai giorni scorsi ed è stato comunicato solo oggi dalle Asl. Il bilancio complessivo indica 45.347 guariti (+112), 12.840 positivi (+204), 673 ricoverati in area medica (+24), 93 ricoverati in terapia intensiva (-1), 12.074 in isolamento domiciliare (+181). Oggi sono stati eseguiti 4.393 tamponi molecolari e 4.487 test antigenici.

CAMPANIA

Sono  2.449 (di cui 323 casi identificati da test antigenici rapidi) i casi di positività accertati in Campania nelle ultime 24 ore. Dei 2449 nuovi ammalati  1508 sono asintomatici mentre 618 sono sintomatici  (sintomatici e sintomatici si riferiscono però ai soli positivi al tampone molecolare). I tamponi eseguiti nell’ultima giornata sono stati complessivamente  22.326  (3.727 antigenici). Il tasso di contagio è del 10,96% rispetto al 10,78 di ieri. Dall’inizio della pandemia il totale dei  positivi è di  303.622 a fronte di 3.251.075 (di cui 163.013 antigenici) ‘processati’; i deceduti sono  29 (nelle ultime 48 ore di cui 3 deceduti in precedenza ma registrati ieri) mentre le persone dichiarate guarite sono 1557. I posti letto di terapia intensiva disponibili sono 656 mentre quelli  occupati sono  161, in aumento rispetto ai 150 di ieri. I posti letto di degenza disponibili sono 3.160 (posti letto Covid e offerta privata); quelli occupati sono 1529, in calo a fronte dei 1.547 precedenti

MOLISE

BASILICATA

C’è un nuovo decesso in Basilicata, a Potenza, per via del Covid-9. Lo fa sapere la task force regionale che segnala anche altri 114 contagi a fronte dei 1265 tamponi molecolari processati ieri. Nella stessa giornata sono state registrate 42  guarigioni. Con questo aggiornamento i lucani attualmente positivi sono 3.868 di cui 3’708 in isolamento domiciliare. Le persone attualmente ricoverate nelle strutture ospedaliere lucane sono salite da 136 a 160 di cui 16 in Terapia intensiva.

PUGLIA

Oggi sono stati registrati 8.951 test e 1.542 casi positivi: 687 in provincia di Bari, 127 in provincia di Brindisi, 94 nella provincia BAT, 238 in provincia di Foggia, 173 in provincia di Lecce, 215 in provincia di Taranto, 3 casi di residenti fuori regione, 5 casi di provincia di residenza non nota. Sono stati inoltre registrati 9 decessi: 4 in provincia di Bari, uno in provincia di Brindisi, uno nella  provincia della BAT, uno in provincia di Foggia, 2 in provincia di Taranto. Dall’inizio dell’emergenza sono stati effettuati 1.691.681  test, 122.147 sono i pazienti guariti e 39.142 sono i casi attualmente positivi.

CALABRIA

In Calabria ad oggi sono stati sottoposti a test 583.366 soggetti per un totale di tamponi eseguiti pari a 619.309 (allo stesso soggetto possono essere effettuati più test). Le persone risultate positive al coronavirus sono 41.185 (+300 rispetto a ieri), quelle negative 542.181″. Lo rende noto la Regione Calabria nel bollettino quotidiano dei dati relativi al coronavirus: dall’inizio dell’emergenza i decessi sono 732 (+8 rispetto a ieri), i guariti sono 32.896 (+146 rispetto a ieri), i ricoveri sono 276 (-1 rispetto a ieri).

SICILIA

Sono 613 i nuovi positivi in Sicilia su 21.814 tamponi processati, con una incidenza di positivi intorno al 2,8%, in aumento rispetto a ieri. La regione è decima nel contagio giornaliero di oggi. Le vittime sono state 13 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 4.344. Il numero degli attuali positivi è di 14.323, con un aumento di 453 casi rispetto a ieri. I guariti sono 147. Negli ospedali i ricoverati sono 791; 8 in più rispetto a ieri, quelli in terapia intensiva sono 100, uno in più rispetto a ieri. La distribuzione nelle province vede Palermo con 220 casi, Catania 124, Messina 44, Siracusa 55, Trapani 5, Ragusa 45, Caltanissetta 51, Agrigento 65, Enna 4.

SARDEGNA

Sono 42.479 i casi di positività complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza. Nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 118 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 844.277 tamponi, per un incremento complessivo di 2.198 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna per l’Isola un tasso di positività del 5,3%. Non si registrano nuovi decessi (1.195 in tutto). Sono invece 171 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-2), mentre sono 27 (+1) i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.682. I guariti sono complessivamente 28.219 (+27), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 185. Sul territorio, dei 42.479 casi positivi complessivamente accertati, 10.392 (+61) sono stati rilevati nella Città Metropolitana di Cagliari, 6.757 (+13) nel Sud Sardegna, 3.520 (+4) a Oristano, 8.368 (+18) a Nuoro, 13.442 (+22) a Sassari.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy