Condividi:
010815218 503f5c0f d3db 4a78 98c0 2259d88effaf - Coronavirus nel mondo: Brasile: 2.815 vittime di Covid in 24 ore, per la prima volta oltre 15mila decessi in una settimana

Con le 2.815 vittime nelle ultime 24 ore, il numero complessivo di decessi per patologie riconducibili al contagio da nuovo coronavirus in Brasile raggiunge quota 290.314. Lo riferisce il ministero della Salute. Il Brasile registra per la prima volta da inizio pandemia oltre 15mila morti in una settimana. Il paese è noltre quello dove nelle ultime due settimane si è registrato il maggior numero di morti in valore assoluto. Il Brasile, che conta meno del 3 per cento della popolazione mondiale e’ responsabile del 22 per cento delle morti complessive per Covid-19 nel mondo e del 16 per cento di tutti i nuovi contagi.

Il paese ha registrato anche la piu’ alta media giornaliera di decessi da inizio pandemia con 2.178 morti al giorno nell’ultima settimana, il 50 per cento in piu’ rispetto alla media delle ultime due. Si tratta del ventunesimo giorno consecutivo di record, che indica un chiaro trend di aumento stabile della mortalita’ per Covid. La media giornaliera di morti per Covid-19 nel paese è quasi il doppio rispetto a quella registrata un mese fa (1.353). Secondo le proiezioni dell’Institute for Health Metrics and Evaluation (Ihme) dell’Universita’ di Washington la curva di contagi, morti e occupazione di letti in terapia intensiva è in fase ascendente e rischia secondo gli scienziati di raggiungere il nuovo picco tra aprile e maggio, raggiungendo quasi 500.000 vittime a giugno.

Quanto ai di contagi, sommando i dati forniti dai dipartimenti della Salute dei 27 stati, il bilancio è salito ad almeno 11.871.390 casi, 90.570 in più rispetto a quelli registrati nelle 24 ore precedenti. Anche la media giornaliera di nuovi contagi ha raggiunto un ulteriore record assoluto negli ultimi sette giorni arrivando a quota 72.670 contagi quotidiani, il 18 per cento in piu’ rispetto alle precedenti due settimane. In Brasile il tasso di incidenza, in crescita costante sin dall’inizio della pandemia e’ cresciuto ulteriormente raggiungendo i 5.649 contagi ogni 100 mila abitanti. Il tasso di mortalità (numero di persone morte sul totale della popolazione), anche questo in aumento progressivo da marzo, e’ salito ulteriormente attestandosi a 138 per centomila abitanti, mentre il tasso di letalita’ (numero di deceduti per i quali era stata diagnosticata la Covid) e’ del 2,4 per cento.

Usa: focolaio Covid, chiusa parte del club Trump Mar-a-Lago

Il club Mar-a-Lago a Palm Beach, in Florida, dove risiede l’ex presidente Usa, Donald Trump, e’ stato parzialmente chiuso a causa di un focolaio di Covid tra i dipendenti. Mar-a-Lago, dove Trump si e’ trasferito dopo la sconfitta alle presidenziali dello scorso novembre, ha chiuso il Beach Club e la sala da pranzo a la carte dopo che un numero imprecisato di dipendenti e’ risultato positivo. Restano aperti i servizi per banchetti ed eventi. “Poiche’ alcuni membri del nostro staff sono recentemente risultati positivi al Covid, sospenderemo temporaneamente il servizio presso il Beach Club e nella sala da pranzo a’ la carte. E’ una misura precauzionale e vi informeremo quando riprenderanno i servizi”, si legge nella nota inviata agli ospiti. Lo staff ha assicurato che “tutte le misure di risposta appropriate sono gia’ state prese in conformita’ con le linee guida dei Cdc (Centri federali per il controllo e la prevenzione delle malattie), inclusa l’attivazione di una disinfestazione approfondita delle aree colpite e di tutte le strutture”. Trump, sua moglie Melania Trump e il figlio Barron vivono nella villa da quando si sono trasferiti dalla Casa Bianca a gennaio, lo stesso giorno in cui e’ entrato in carica il democratico Joe Biden. Tutti e tre hanno contratto il Covid l’anno scorso e sono.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy