Condividi:
012512352 88d17fbe 003d 46f6 8f60 0badf6fc7bc9 - Coronavirus nel mondo: in Usa 225mila casi in un giorno. Al via vaccinazione di massa a Mosca

Primo giorno di vaccinazioni in Russia

Il vaccino Sputnik V annunciato dal presidente ad agosto oggi verrà usat nella capitale per la prima volta. Efficace al 95% e senza importanti effetti collaterali, dichiarano i ricercatori, nonostante sia ancora al vaglio dei test. Migliaia di persone si sono già registrate per la somministrazione anche se non si sa quante poi lo riceveranno. I produttori hanno dichiarato che entro fine anno saranno disponibili 2 milioni di dosi.

“Il complicato processo di vaccinazione contro il Covid è iniziato. Nelle prime cinque ore, 5 mila persone si sono iscritte per poter essere vaccinate: insegnanti, medici, assistenti sociali, coloro che oggi rischiano soprattutto la loro salute e la loro vita”, ha scritto il sindaco di Mosca Sergej Sobyanin sul suo sito. Le categoria con la precedenza sono insegnanti, operatori sanitari e assistenti sociali. Sputnik V verrà somministrato in 70 punti diversi della città dalle 8 alle 20.

Record di casi negli Stati Uniti

Con più di 225mila casi di Covid in 24 ore, gli Stati Uniti hanno nuovamente stabilito un record di contagi giornalieri. Dai dati della Johns Hopkins University emerge che i morti sono stati più di 2.500. La soglia dei 200mila contagi giornalieri era già stata superata tre volte nell’ultimo mese con un picco di 210mila tra mercoledì e giovedì. In aumento i ricoveri, soprattutto nei quattro Stati più popolosi (California, Florida, New York e Texas). In totale i contagi negli Stati Uniti sono 14,3 milioni e i morti 287 mila.

A San Francisco scatta lockdown di tre settimane

San Francisco ha deciso un lockdown di tre settimane. Le restrizioni riguardano cinque giurisdizioni della Bay area attorno alla metropoli californiana, una delle zone più popolose degli Stati Uniti, e sono tra le più severe adottate dalle città americane. La stretta decisa dalla sindaca democratica London Breed, al suo primo mandato, prevede che a partire da domenica la popolazione resti in casa salvo che per lo svolgimento di attività essenziali. La ristorazione può lavorare solo con asporto e consegne a domicilio, chiudono invece bar e parrucchieri così come parchi, zoo e acquari. “Ciò che vediamo nella nostra città, nella nostra regione, nel nostro Stato e nel nostro paese è che il virus sta avendo il sopravvento”, ha denunciato la Breed. Il governatore della California, Gavin Newsom, aveva annunciato una sorta di mappa delle chiusure nelle varie contee dello Stato sulla base del riempimento delle terapie intensive e degli ospedali.

L’agenzia sanitaria Usa ai cittadini: “Mettete la mascherina”

I Centers for disease control and prevention (Cdc), l’agenzia federale sanitaria Usa, hanno sollecitato per la prima volta gli americani all'”uso universale della mascherina” quando sono fuori casa. Indossarla, viene spiegato, è cruciale nei luoghi chiusi ma il suggerimento è di indossarla anche all’aperto quando non si può rispettare il distanziamento sociale. La presa di posizione arriva dopo che il presidente eletto Joe Biden ha invitato tutti a usare la mascherina nei primi 100 giorni dopo il suo insediamento, anche se non ci sarà un obbligo nazionale in questo senso. “Chiederò alla gente di fare la cosa giusta”, ha spiegato, “chiederò loro di impegnarsi per 100 giorni a indossare la mascherina, che non è una questione politica ma un dovere patriottico. Mentre distribuiremo il vaccino saremo così in grado di salvare centinaia di migliaia di vite”. Fonte: Repubblica

Condividi:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy