Condividi:
001559298 1b2397ed 3615 493b be59 b84940c9221b - Coronavirus nel mondo: l'Olanda sospende fino al 28 marzo il vaccino AstraZeneca

La pandemia di Coronavirus ha provocato 2,64 milioni di morti nel mondo secondo l’ultimo bilancio AFP basata su fonti ufficiali. Negli Stati Uniti le vittime sono 534.275, in Brasile 277.102, in Messico 193.851, in India 158.446 e nel Regno Unito 125.343.

L’Olanda sospende cautelativamente l’uso del vaccino AstraZeneca fino al 28 marzo. L’annuncio è stato dato dal ministero della Salute olandese e la decisione è stata assunta a seguito della segnalazione di “possibili effetti collaterali” che si sarebbero verificati in Danimarca e Olanda.

Anche il Comitato consultivo nazionale irlandese per l’immunizzazione ha raccomandato la sospensione temporanea del vaccino AstraZeneca.

Singapore tappa di quarantena per Australia, verso accordo

L’Australia si prepara a concludere un accordo con Singapore perché la città-Stato diventi una base per la quarantena e le vaccinazioni a favore dei suoi cittadini di ritorno dall’estero, per gli studenti internazionali e per i viaggiatori d’affari tra i due Paesi. Il ministro australiano del Commercio Dan Tehan ha confermato di aver avviato colloqui con la controparte di Singapore Chan Chun Sing – riferisce il Sydney Morning Herald. “Singapore è molto interessata a collaborare con l’Australia su un certificato internazionale di vaccinazione e abbiamo concordato di collaborare alla formazione di un ‘bolla’ di libertà di movimento tra i due Paesi”, ha aggiunto Tehan. L’accordo consentirebbe di sbloccare la condizione di circa 40.000 australiani bloccati all’estero, di far ripartire il mercato multimiliardario degli studenti internazionali che studiano nelle università australiane, e di potenziare il turismo tra un Paese e l’altro. Della ‘bolla’ potrebbe entrare a far parte entro luglio o agosto anche la Nuova Zelanda. Secondo il piano, i cittadini di Singapore che abbiano ricevuto la vaccinazione potranno recarsi in Australia per lavoro, studio o vacanze senza completare le due settimane di quarantena in albergo. Potrebbe anche essere possibile per persone di Paesi terzi entrare in Australia attraverso Singapore, dopo aver completato due settimane di quarantena nella città-Stato. La disponibilità di Singapore come transito di quarantena, inoltre, ridurrebbe significativamente la pressione sugli hotel per la quarantena in Australia.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy