Condividi:

coronavirus nel mondo superati i 12 milioni di contagi in oklahoma balzo dei casi dopo comizio di trump - Coronavirus, nel mondo superati i 12 milioni di contagi. In Oklahoma balzo dei casi dopo comizio di Trump

Il numero delle persone contagiate dal coronavirus nel mondo ha superato i 12 milioni, secondo il bilancio, continuamente aggiornato, della Johns Hopkins University. Poco dopo l’ultimo aggiornamento dei casi in corso, con 55 mila nuovi contagi negli Stati Uniti, il totale mondiale è salito a 12.007.327. Di questi, 548.799 hanno avuto un esito fatale.

Balzo dei casi dopo comizio Trump

Balzo dei casi di coronavirus a Tulsa, la città dell’Oklahoma dove Donald Trump ha tenuto un comizio lo scorso 20 giugno. La contea di Tulsa ha registrato 206 nuovi casi di coronavirus martedì e 261, un record, lunedì. “Negli ultimi due giorni abbiamo avuto quasi 500 casi e sappiamo che ci sono stati diversi grandi eventi poco più di due settimane fa”, afferma Bruce Dart, il direttore del Dipartimento della Salute di Tulsa. Dart non ha fatto esplicito riferimento al comizio di Trump ma ha spiegato che si tratta solo di “fare due più due” fra l’aumento dei casi e i grandi eventi delle scorse settimane, quali il comizio di Trump.

Il record del Texas

Il Texas ha toccato un nuovo record giornaliero di decessi collegati al coronavirus: 98 in 24 ore. Il bilancio delle vittime si è così aggravato a 2.813 mentre i casi sono 220.564, 9.979 in più in un giorno. Il tasso di positività nello Stato della stella solitaria ha toccato un nuovo picco al 15%.

In Brasile 1.223 vittime in un giorno

Non accenna ancora a scendere la curva del coronavirus in Brasile, dove da ultimo è rimasto contagiato anche il presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro: il gigante sudamericano ha registrato ulteriori 1.223 decessi e 44.571 contagi nelle ultime 24 ore, secondo i dati aggiornati dal Consiglio nazionale dei segretari sanitari (Conass) e dal ministero della Sanità.

Il numero complessivo dei casi confermati di Covid-19 nel Paese è dunque salito a 1.713.160, mentre il totale delle vittime dall’inizio della pandemia ha raggiunto quota 67.694. Stabile al 4% il tasso di letalità (ovvero la percentuale di decessi rispetto al numero di malati), mentre l’indice di mortalità è pari a 32,3 persone ogni 100 mila abitanti.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy