Condividi:

coronavirus nel mondo trump festeggia il 4 luglio e attacca la cina ma e boom di contagi - Coronavirus nel mondo: Trump festeggia il 4 luglio e attacca la Cina. Ma è boom di contagi

La pandemia ha provocato almeno 527.241 morti. Sono stati diagnosticati oltre 11 milioni di casi di infezione in 196 Paesi. Gli Stati Uniti sono il paese più colpito, con 129.657 morti. Seguono Brasile (64.265), Regno Unito (44.198), Italia (34.854) e Messico (30.366) il cui bilancio supera ora quello della Francia (29.893).

La situazione nel mondo: grafici e mappe
La timeline

Trump festeggia l’Indipendenza e attacca la Cina

Nessun distanziamento sociale e poche mascherine alla Casa Bianca per le celebrazioni del Giorno dell’Indipendenza. Decine di persone si sono sedute nel South Lawn attorno a tavoli tondi senza distanziamento sociale. Pochissimi con la mascherina. Donald Trump e la First Lady Melania, tutta vestita di bianco, hanno attraversato il giardino salutando da lontano gli ospiti prima di salire sul palco. E il presidente, dopo essersi impegnato a difendere gli “eroi” della storia americana sotto attacco del movimento nato dopo il delitto Floyd che punta a spazzare via dalle strade e dalle piazze americane i simboli del razzismo e del passato coloniale, ha parlato del coronavirus: “Siamo il Paese che l’ha affrontato meglio – ha sostenuto, malgrado i numeri delle vittime negli Usa continuano a crescere in modo allarmante – abbiamo effettuato 40 milioni di test. La segretezza e l’insabbiamento della Cina hanno permesso al virus di espandersi in tutto il mondo”. Trump ha poi sostenuto che una “cura o un vaccino” arriverà prima della fine dell’anno. 
 

Texas e Florida, boom di contagi

I casi di coronavirus negli Stati Uniti nelle ultime 24 ore sono stati 43.000, portando il totale a 2,83 milioni di contagi e 129.657 morti. Il dato giornaliero risulta in flessione dopo tre giorni da record, sempre sopra quota 50mila. Il Texas registra 8.258 nuovi casi di Covid-19, il secondo dato più alto di aumenti giornalieri dall’inizio dell’epidemia. Secondo quanto riferito dalla Cnn, circa 1.200 dei nuovi casi sono stati registrati nella Contea di Harris, che comprende Houston. La contea di Dallas ha registrato invece 1.085 casi nelle ultime 24 ore. Mercoledì lo stato ha registrato il suo aumento giornaliero più alto, 9.308 casi. I casi di coronavirus aumentano in 39 Stati americani, con la Florida la più colpita con 11.400 nuovi contagiati nelle ultime 24 ore. Il balzo dei casi ha costretto gli americani a ridimensionare le celebrazioni per il giorno dell’Indipendenza. Il Brasile registra altri 37.923 casi di coronavirus nel Paese e 1.091 morti nelle ultime 24 ore. Sono i dati forniti dal Ministero della Salute del grande Paese dell’America Latina. Fino a questo momento in Brasile i contagi sono stati più di un milione e mezzo e le vittime 64.265.

 

Israele, 977 nuovi casi e 4 morti in 24 ore

Rimane alto il numero di nuovi contagi in Israele, dove nelle ultime 24 si sono registrati altri 977 casi positivi di covid-19 e quattro persone sono decedute. Secondo i dati delle autorità sanitarie, i morti sono in tutto 330 mentre le persone contagiate dall’inizio della pandemia sono 29.032. Al momento vi sono 10.929 casi attivi di cui 84 in condizioni gravi. Intanto, secondo l’emittente Channel 12, sono migliaia le persone che hanno ricevuto messaggi che impongono di mettersi in quarantena dopo che è stato attivato il sistema di tracciamento affidato ad un programma dei servizi d’intelligence dello Shin Bet.
  Record di contagi da coronavirus in Cisgiordania, dove sono stati registrati 501 nuovi casi positivi. Il principale focolaio è Hebron dove sono stati riscontrati oltre 400 contagi, riferisce il ministero della Salute dell’Autorità palestinese. In Cisgiordania, come in Israele, si sta assistendo ad una forte ripresa dei contagi e da ieri è stato imposto un nuovo lockdown che durerà almeno cinque giorni. Dall’inizio della pandemia i contagi sono stati 3763 e i morti 11.
 

Messico quinto Paese al mondo, supera la Francia

Il Messico diventa il quinto Paese al mondo più colpito dalla pandemia di coronavirus, superando la Francia. Il bilancio delle vittime della nazione sudamericana, secondo il ministero della Salute, è di 30.366. Gli Stati Uniti rimangono il Paese più colpito al mondo, seguito da Brasile, Gran Bretagna e Italia.
 Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy