Condividi:

coronavirus nuovo record per gli usa 65mila nuovi contagi nellultimo giorno - Coronavirus, nuovo record per gli Usa: 65mila nuovi contagi nell'ultimo giorno

Nuovo record giornaliero di contagi negli Usa con oltre 65.000 nuovi casi. Emerge dai dati di Johns Hopkins University. In totale i casi sono 3,11 milioni, le vittime oltre 133 mila.

La situazione nel mondo: grafici e mappe
La timeline

Fauci: “Comprensibile stop Ue a voli Usa”

E’ “comprensibile” che l’Ue abbia chiuso le frontiere ai viaggiatori dagli Usa per paura del coronavirus. Lo ha sottolineato l’immunologo della Casa Bianca, Anthony Fauci, durante il podcast settimanale di FiveThirtyEight, indicando come il tasso delle infezioni, nel Vecchio Continente sia molto più basso che negli Usa. Tenere la pandemia sotto controllo sarà “un serio problema – ha aggiunto l’immunologo –  perchè il coronavirus non è come gli altri virus di cui abbiamo avuto esperienza”, ha spiegato. “E’ particolarmente efficiente nella trasmissione da persona a persone e dunque – ha osservato – sono scettico nel ritenere che possa essere tenuto sotto controllo senza un vaccino”.

In Brasile 1.223 vittime in 24 ore

Non accenna ancora a scendere la curva del coronavirus in Brasile, dove da ultimo è rimasto contagiato anche il presidente della Repubblica, Jair Bolsonaro: il gigante sudamericano ha registrato ulteriori 1.223 decessi e 44.571 contagi nelle ultime 24 ore, secondo i dati aggiornati dal Consiglio nazionale dei segretari sanitari (Conass) e dal ministero della Sanità.
Il numero complessivo dei casi confermati di Covid-19 nel Paese è dunque salito a 1.713.160, mentre il totale delle vittime dall’inizio della pandemia ha raggiunto quota 67.694. Stabile al 4% il tasso di letalità (ovvero la percentuale di decessi rispetto al numero di malati), mentre l’indice di mortalità è pari a 32,3 persone ogni 100 mila abitanti.

La presidente della Bolivia è positiva

La presidente ad interim della Bolivia, Jeanine Anez, ha rivelato di essere risultata positiva ad un test del Covid-19 e di essersi immediatamente posta in isolamento. In un video diffuso attraverso le reti sociali Anez, insediatasi il 12 novembre 2019 dopo le dimissioni di Evo Morales, ha sottolineato che “con tutti i miei collaboratori abbiamo lavorato a favore delle famiglie dei boliviani per un lungo periodo, e siccome molti di loro sono risultati positivi, mi sono sottoposta ad un test che ha confermato che anche io lo sono”. “Adesso – ha aggiunto – resterò in quarantena per 14 giorni e poi vedremo quali saranno le mie condizioni”. Anez è il secondo capo dello Stato contagiato in America latina dopo il brasiliano Jair Bolsonaro.Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy