Condividi:

PIACENZA – “Lo Stato deve avere il controllo del suo territorio”, diceva a febbraio del 2018, accanto a Roberto Fiore (condannato per eversione negli anni 70 quando guidava Terza posizione) Emanuele Solari, l’avvocato di Giuseppe Montella. Solari in quell’occasione presentava la sua candidatura a parlamentare per Forza Nuova, il partito d’ispirazione fascista, di cui Solari è il massimo rappresentante qui a Piacenza. Chissà se il concetto di Stato e “controllo del territorio” è ritornato nei discorsi che Solari ha fatto in queste ore con il suo assistito Montella, in galera proprio perché ha rappresentato la declinazione peggiore del concetto di Stato: in barba a ogni legge, esercitava il proprio potere tramutandolo in abuso. Con violenza e torture.

rep

Montella, questo per lo meno si deduce dalle loro pagine Facebook, era sulle stesse posizioni di Solari. Le interazioni tra i due sono molti. Solari, a proposito di migranti, parlava di “gravissima ingiustizia sociale che mira alla sostituzione delle popolazioni europee con persone di altri paesi, veri e proprio sradicati che in un futuro verranno sfruttati come manodopera a basso costo”. “Sei il numero 1” gli scriveva l’appuntato sotto una foto dell’avvocato con lo slogan: “Obbedire, credere, combattere”.

rep

Ieri l’avvocato Solari aveva spiegato la posizione del suo assistito, che ha avuto un atteggiamento molto collaborativo durante l’interrogatorio di garanzia. “Gli essere umani – aveva detto –  possono commettere errori, alcune condotte possono avere rilevanza penale, altre no. C’è chi può sbagliare per ingenuità o anche vanità. Sono fiducioso perché credo nella giustizia. Chiedo alla stampa, perché non fa bene a nessuno, visto che ci sono anche di mezzo figli minorenni, di non dipingerlo alla Scarface perché non è così”. I ragazzi che, secondo la Procura, sono stati torturati da Montella e gli altri carabinieri della Levante non sono così d’accordo.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy