Condividi:

dopo 20 anni estradato in italia lassassino del bracciante che si ribello al caporalato - Dopo 20 anni, estradato in Italia l'assassino del bracciante che si ribellò al caporalato

Dopo 20 anni di latitanza, è stato estradato in Italia Luan Vrapi, albanese 47enne accusato di essere l’autoredell’omicidio di Hyso Telharaj, un giovane bracciante albanese di 22 anni ammazzato nelle campagne di Foggia nel 1991 e diventato un simbolo della lotta contro il caporalato.

Vrapi – destinatario di un’ordinanza cautelare emessa a novembre del 1991 per omicidio volontario e lesioni personali aggravate – è sbarcato questa mattina all’aeroporto di Fiumicino scortato dal personale del Servizio per la cooperazione internazione di Polizia (Scip) che lo ha rintracciato a Tirana grazie alla collaborazione costante con la polizia albanese. Consegnato alla polizia penitenziaria di Bari, il 47enne è stato trasferito in carcere.

BLOG La storia di Hyso, ultimo di sei figli

Il nome di Hyso è stato ricordato spesso anche da Libera che l’anno scorso, per il ventennale della morte, ha promosso tre giorni di memoria e impegno in suo onore. Hyso era venuto in Italia per cercare lavoro e l’aveva trovato come bracciante agricolo per la raccolta dei frutti nel foggiano, ma fu assassinato dai caporali perché non aveva ceduto al loro ricatto e non aveva pagato il pizzo.

Del suo omicidio parlò anche Don Ciotti a novembre del 2019 in visita a Tirana: il 22enne, disse, è stato un esempio di dignità, coraggio e di ribellione ad ogni forma di criminalità organizzata.
 

Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy