Condividi:
filming italy sardegna con huppert dillon e gerini - Filming Italy Sardegna con Huppert, Dillon e Gerini

(di Francesco Gallo) (ANSA) – ROMA, 14 LUG – Al via con Isabelle Huppert, Matt
Dillon, Claudia Gerini e Ilenia Pastorelli la terza edizione di ‘Filming Italy Sardegna Festival’ di Tiziana Rocca che si terrà
dal 22 al 26 luglio al Forte Village (Cagliari).
E non saranno i soli ospiti di questa manifestazione di cinema e
tv, infatti sono stati annunciati alla presentazione del
festival: Arisa, Riccardo Milani, Ficarra e Picone, Michele
Placido, Carol Alt, Gianmarco Tognazzi, Giorgio Pasotti,
Gabriele Muccino, Rossi De Palma, Pedro Alonso Joaquin de
Almeida, Maria Isabel Diaz, Marta Milans, Toby Jones e Naomie
Harris. Collegati con il festival in streaming: John Turturro,
Harvey Keitel, Sarah Ferguson, Laia Costa e Salma Hayek. Ci sarà poi una serata speciale dedicata a Gabriele Muccino e
la consegna a Riccardo Milani del Premio ‘Women in Film’ per la
sua sensibilità nei confronti delle donne. E anche spazio al
post lockdown nell’industria cinema: in collaborazione con APA –
Associazione Produttori Audiovisivi, rappresentata in conferenza
stampa da Giancarlo Leone, infatti saranno presentati due panel
sulla produzione post-Covid con produttori e broadcaster sia
italiani che internazionali. Filming Italy Sardegna Festival celebrerà anche il lancio
italiano di Disney+, il servizio di streaming di The Walt Disney
Company dedicato ai film e ai prodotti di intrattenimento di
Disney, Pixar, Marvel, Star Wars e National Geographic, riuniti
insieme per la prima volta. Ci sarà così una proiezione
speciale del live action Lilli e il Vagabondo e del
lungometraggio Disney e Pixar Onward – Oltre la Magia. Mentre il
film di chiusura sarà Blackbird, di Roger Michell con Susan
Sarandon e Kate Winslet. Non mancheranno le serie TV, come: The
Plot Against America, serie HBO, adattamento di un libro di
Philip Roth, che riscrive la storia degli Stati Uniti nella
Seconda Guerra Mondiale; Yellowstone, che segue le vicende della
famiglia Dutton, proprietaria di un ranch nel Montana; e Le
Bureau – Sotto copertura, che vede il funzionario
dell’intelligence francese Guillaume Debailly rientrare a Parigi
dopo sei anni trascorsi a Damasco sotto copertura. (ANSA). Fonte: Corrieredellosport.it

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy