Condividi:

Quella svastica blu su una coccarda bianca, i colori nazionali finlandesi, non aveva mai avuto nulla a che fare con la famigerata croce uncinata nazista né con l’ideologia criminale di Hitler. Aveva antiche origini decorative e simboliche, ma fu per decenni l’emblema della piccola e gloriosa Suomen Ilmavoimat, l’aviazione militare finlandese. Fino al 1945. Da allora fu sostituita, sugli aerei, con una coccarda bianca, blu e bianca, ma qua e là svastiche finlandesi restano ancora, su vecchi edifici o cimiteri militari, in memoria dei piloti caduti o delle loro unità. Nessuna nostalgia per il nazismo, ma alla fine accademici e politici si sono detti che era meglio eliminare quella svastica anche dal logo dell’aeronautica, decisione presa già nel 2017, e da stemmi, bandiere e uniformi.

Giusta decisione, per evitare qualsiasi malinteso, nota sulla Bbc l’accademico Teivo Teivainen. Sullo sfondo c’è il rafforzamento in tutta Europa e Nordamerica dei movimenti nazisti o suprematisti bianchi. Con cui però la Suomen Ilmavoimat non aveva mai avuto nulla a che fare. Ora l’emblema sulla bandiera dell’aviazione finlandese è un’aquila contornata da ali, su sfondo blu.


finlandia laeronautica dice addio alla svastica - Finlandia, l'aeronautica dice addio alla svasticaFonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy