Condividi:
111346655 bbc8a744 bde7 4d0d bbcf f82444ba6e41 - Google rimuove il capo della divisione "diversità": "Ha pregiudizi antiebraici"

Per i media americani l’obiettività è sempre stata un mito fondativo, la mancanza di bias – pregiudizi che possano offuscare il lavoro di resoconto – un requisito imprescindibile. Con l’emergere delle aziende tech sulla scena della diffusione di contenuti questo scrutinio si è esteso anche a loro. Il concetto viene costantemente rimesso in discussione, soprattutto negli ultimi anni di conflitto politico interno: fino a che punto si può essere obiettivi quando razzismo e discriminazione toccano le vite stesse dei giornalisti? Fino a che punto i media possono dichiararsi imparziali davanti a una propaganda disinformativa che viene dai massimo vertici dello Stato?

Ma è stata la recrudescenza del conflitto israelo-palestinese a mettere duramente alla prova le aziende…

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy