Condividi:
200513369 9234aac3 c5f5 47b8 9144 34eb79c7fcf5 - Grugliasco, i 74 anni di matrimonio tra Domenico e Domenica: "Tutto cominciò con una fuitina"

Se non sono anime gemelle loro è difficile pensare chi altro possa esserlo. Portavano addirittura lo stesso cognome prima di sposarsi,  74 anni fa: Maugeri. E la presentazione tra i due deve essere stata particolarmente divertente quando, entrambi ragazzi, in terra siciliana hanno scoperto di portare anche lo stesso nome. Lui Domenico, lei Domenica. Originari di Castel di Judica, provincia di Catania.

Il 9 febbraio hanno festeggiato 74 anni di vita insieme, un tempo che poche coppie possono dire di aver condiviso in famiglia. Questa mattina il sindaco di Grugliasco ha voluto incontrarli a casa per far loro gli auguri. Per Domenico, il 2021 è un anno importante per almeno due motivi, l’anniversario di matrimonio è da record ma lo è anche il compleanno: l’8 ottobre compirà 100 anni. Domenica è più giovane, ne ha 92 e quando ha conosciuto il suo futuro marito, in provincia di Catania, ne aveva soltanto 16. Quando raccontano i loro primi appuntamenti sorridono.

“In pratica è stata una fuitina”, dicono perché Domenica era troppo giovane.  “Ho cominciato a lavorare come agricoltore con mio padre, poi mi sono sposato e ho continuato da solo. Avevo comprato un cavallo con il carro siciliano – racconta – Andavo a lavorare in una miniera di zolfo, sempre in Sicilia, poi con il boom degli anni ’50 è arrivato il camioncino”. Domenico ha lavorato anche in un’impresa edile per una dozzina di anni. ” Sono stato anche in Germania, ma poco, sono tornato subito, perché mi sono detto che ero stato cinque anni in guerra per l’Italia e non per la Germania”.

La coppia si trasferì a Grugliasco nel 1970. Qui hanno avuto tre figli, due gemelli, Giuseppe e Maria e poi Antonia. E’ Domenica a svelare i segreti di una coppia che è durata tre quarti di secolo. “Qualcuno deve abbassarsi e cedere – dice – e poi ci va il rispetto. Mia mamma mi diceva sempre di rispettare di più i parenti di mio marito che i miei, perché, mi ripeteva “se sbagli anche a parlare con me, io ti perdono perché sono tua mamma, ma se lo fai con la suocera è pur sempre un’estranea e quindi non può passarci sopra facilmente. E sono stata fortunata perché mi hanno sempre considerata come e anche più di una figlia”.

Il sindaco di Grugliasco Roberto Montà ha portato un libro fotografico della città e un fiore a questa coppia da record, insieme agli auguri della città. “Sono contento di poter festeggiare questa ricorrenza con voi e speriamo di poter fare meglio per i 100 anni di Domenico a ottobre – ha detto – Vi faccio gli auguri e i complimenti per la vostra unione e per la vostra bella famiglia. Siete un esempio per le tante coppie che decidono di unirsi in matrimonio”.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy