Condividi:
224208072 3908d3e8 d3cf 4165 9cad 9e5b7fad412e - “Guardano con odio la mia pelle nera” La denuncia di Seid ora scuote l’Italia

NOCERA INFERIORE (Salerno) – “Cuore fragile” non c’è più. Il ragazzo con i ricci crespi che modellava il pallone come un fantasista di talento – qualcuno lo chiamava “il piccolo Maradona”, ha scelto di andarsene. È rimasto il suo nome su un collage di manifesti listati a lutto davanti alla chiesa di San Giovanni Battista, Nocera Inferiore.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy