Condividi:
220854138 0056f0a7 6b2f 4d18 81ab a6bf2fabc550 - Il papà di Seid: “Il razzismo non c’entra, basta speculare sul dolore di nostro figlio”

NOCERA INFERIORE (Salerno) – Walter Visin esce di casa e resta sotto i portici, delimitati da una rete dove sono affissi a decine i manifesti funebri per la morte del figlio Seid. Parole affettuose, con il sincero dolore e lo sgomento di un’intera città. “Dovete scusarmi, ma non posso stare qui a lungo, dentro casa ci sono i carabinieri e devono parlare con noi”.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy