Condividi:

La star del wreestel e attore americano John Cena si scusa con i suoi fan cinesi per aver definito Taiwan “un paese” durante una intervista all’inizio del mese di maggio per promuovere il suo ultimo film “Fast & Furious 9”. Parlando con la tv di Taipei TVBS, il 44enne Cena aveva detto che Taiwan sarebbe stato “il primo paese” a vedere quest’ultimo “Fast and Furious”. Per la Cina Taiwan è solo una provincia della Repubblica popolare, posizione che l’isola respinge decisamente.

“Ho fatto un errore, sono veramente dispiaciuto per questo sbaglio”, ha detto Cena in mandarino in un video postato sul suo account Weibo, una app di microblog tipo Twitter molto popolare in Cina. “Io amo e rispetto la Cina e il popolo cinese”. Cena è solo l’ultima star a finire sotto il tiro della rabbia nazionalistica degli spettatori cinesi a causa di commenti su Taiwan, Hong Kong o lo Xinjiang. Per molti cinesi le scuse di Cena non sono state abbastanza: “Usa il mandarino per dire che Taiwan è parte della Cina, altrimenti non accetteremo le tue scuse”.

Il messaggio del wrestler ha fatto storcere il naso per opposti motivi negli Stati Uniti. Perfino l’ex segretaro di Stato Mike Pompeo è intervenuto censurando l’inchino a Pechino di Cena. Il ministero degli Esteri taiwanese non ha commentato.

Il pubblico in Cina – sottolinea Variety – ha portato 135 miioni di dollari di incassi sui 162 milioni di introiti globali per quest’ultimo “Fast and Furious”. 

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy