Condividi:

Conte sul Genoa

Il tecnico nerazzurro, a proposito della formazione di Nicola commenta: “Al di là dell’avversario, dobbiamo guardare in casa nostra e finire nel miglior modo possibile la nostra stagione. Abbiamo studiato il Genoa in poco tempo, c’è grande rispetto per l’avversario, Nicola è un bravissimo allenatore che si è calato benissimo in un ambiente che conosceva: ha idee e voglia di fare. Loro a gennaio hanno voluto aumentare il tasso di esperienza, stanno lottando per non retrocedere e sarà dura. Noi cercheremo di continuare a fare anche delle rotazioni inevitabili per gestire le energie, comunque con l’ambizione di ottenere i tre punti”.

Furia Conte: “Critiche all’Inter? Forse c’è premeditazione”

Sulle rotazioni

Gli impegni ravvicinati richiedono per forza di cose delle rotazioni. Lo sa bene Conte: “Se ci sono squalifiche e infortuni, sei obbligato a farle. Al tempo stesso, in questo finale, alternare i giocatori diventa fondamentale per dosare le forze. Anche in allenamento si vede che il ritmo si è abbassato rispetto a prima. Vale per tutte le squadre, devi essere bravo a non dare un carico fisico e mentale elevato, cercando comunque di preparare la partita tatticamente, nel minor tempo possibile e con meno fatica possibile”

Conte: “Eriksen dietro le punte può fare quello che vuole”

Il tecnico dei nerazzurri ha parlato anche del danese Christian Eriksen, arrivato a gennaio dal Tottenham. Su di lui c’erano grandi aspettative, ma con la maglia dell’Inter non è ancora riuscito a cinvincere al 100%. “Non mi fa impazzire parlare dei singoli. Con la Fiorentina ha fatto un ottimo primo tempo, si è ormai inserito, sta cercando di dare il meglio e noi di metterlo nelle migliori condizioni per poterci riuscire. Dietro le punte può fare quello che vuole, deve continuare a lavorare con costanza e serietà. I risultati arriveranno”.

[[dugout:eyJrZXkiOiJBRVVmQng5RCIsInAiOiJjb3JyaWVyZGVsbG9zcG9ydCIsInBsIjoiIn0=]]

Conte sull’Europa League

Terminato il campionato, l’Inter di Antonio Conte sarà chiamata a un altro forcing in Europa League. “Il 5 agosto ci giochiamo il passaggio del turno, le nostre prossime avversarie, Napoli e Atalanta, avranno invece più tempo per preparare la Champions, per recuperare e dare ai loro giocatori il giusto riposo. Noi arriviamo in corsa, finiamo tirati e giochiamo subito in Europa. Un percorso carico a livello lavorativo, fisico e mentale”.

[[dugout:eyJrZXkiOiJkVXExUnFRWSIsInAiOiJjb3JyaWVyZGVsbG9zcG9ydCIsInBsIjoiIn0=]]

Fonte: Corrieredellosport.it

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy