Condividi:

Le autorità iraniane hanno incriminato un turista francese con l’accusa di spionaggio e diffusione di propaganda contro il sistema. Lo ha reso noto il suo avvocato. È stato l’ultimo di una serie di casi contro stranieri tra le crescenti tensioni tra Iran e Occidente. Benjamin Briere è stato arrestato nel maggio dello scorso anno dopo aver scattato foto in una zona desertica dove è vietata la fotografia e aver posto domande sul velo islamico obbligatorio per le donne dell’Iran. Una condanna per spionaggio in Iran può portare a una pena fino a 10 anni di carcere e una condanna per l’accusa di diffusione di propaganda contro il sistema può essere punibile da tre mesi a un anno. Non è ancora chiaro quando si svolgerà il processo.

I gruppi per i diritti accusano i radicali delle agenzie di sicurezza iraniane di utilizzare i detenuti stranieri come merce di scambio per ottenere denaro o influenzare i negoziati con l’Occidente. Teheran lo nega, ma in passato ci sono stati scambi di prigionieri. L’anno scorso, Iran e Francia hanno scambiato il ricercatore francese Roland Marchal con l’ingegnere iraniano Jalal Ruhollahnejad. Briere è l’ultimo occidentale ad essere trattenuto con l’accusa di spionaggio. A marzo, Nazanin Zaghari-Ratcliffe, cittadina britannica-iraniana, è riapparsa in un tribunale di Teheran per affrontare accuse simili di diffusione di propaganda dopo aver scontato una pena detentiva di cinque anni. Rimane in un limbo in Iran in attesa di un verdetto, impossibilitata a tornare a Londra.

Il caso di Briere arriva mentre l’Iran aumenta la pressione sugli Stati Uniti e sulle potenze europee, tra cui Francia e Regno Unito, affinché vengano revocate le sanzioni, reintrodotte dopo che gli Stati Uniti si sono ritirati dall’accordo nucleare iraniano nel 2018. Da allora il presidente Usa Joe Biden si è unito ai colloqui volti a ripristinare l’accordo. Ma Washington e Teheran sono arrivate a un’impasse, e ciascuno insiste affinché l’altro faccia il primo passo per rientrare nell’accordo.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy