Condividi:

I resti dei corpi di 93 persone sono state rinvenuti nelle ultime ore a Mosul, nel nord dell’Iraq, dalle squadre del genio civile che lavorano alla rimozione delle macerie dalla città che dal 2014 al 2017 è stata sotto il dominio dello ‘Stato islamico’.

Lo riferiscono i media iracheni, secondo cui i resti rinvenuti appartengono in larga parte a civili, morti tra il 2014 e il 2017 in circostanze non chiarite.

Secondo le autorità di Mosul sono ancora decine i luoghi della città semi-distrutta che nascondono sotto le macerie delle fosse comuni di “vittime dell’Isis”.

Finora migliaia di resti di corpi senza vita sono stati riportati alla luce, ma solo una minima parte sono stati identificati.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy