Condividi:
oncologia - La medicina personalizzata in oncologia è un diritto

Grazie ai progressi della ricerca scientifica, oggi sappiamo che esistono oltre 200 tipi diversi di malattia oncologica, nei quali è possibile rilevare delle mutazioni che ne guidano la crescita e la diffusione. Sappiamo inoltre che anche i fattori ambientali e lo stile di vita, come fumo, obesità, mancanza di esercizio e inquinamento, possono causare mutazioni. Sulla scia di questi progressi c’è stato uno sviluppo esponenziale di farmaci “mirati” che consentono ai medici di compiere scelte guidate dalle caratteristiche personali di ogni singolo paziente, per strategie terapeutiche più efficaci e con meno effetti collaterali.

La medicina personalizzata in oncologia è un diritto

In questo articolo

Per identificare i pazienti che possono beneficiare di trattamenti specifici sono necessari i test genomici: una possibilità che, per essere fornita a tutti i pazienti, deve essere inserita in un modello organizzativo nuovo, che ancora non si è attuato complessivamente, in cui sia presente un team multi-disciplinare al servizio della persona lungo tutto il percorso terapeutico. Sono questi i punti cardine sui quali è possibile costruire la medicina personalizzata in oncologia. Ciò è quanto emerge dalle Raccomandazioni stilate dal network di pazienti APMP – Associazioni pazienti, insieme per il diritto alla Medicina Personalizzata in oncologia, che raccoglie undici associazioni impegnate nella lotta ai tumori.

Ecco il primo Libro Bianco della medicina personalizzata in oncologia

Le Raccomandazioni sono contenute nel primo Libro Bianco della medicina personalizzata in oncologia, un volume che raccoglie la voce delle istituzioni e i contributi di alcuni tra i più autorevoli esperti – oncologi, genetisti, anatomopatologi, farmaco-economisti, sociologi e psicologi – sul tema dell’oncologia di precisione. Un lavoro nato dall’esigenza di gettare luce sulle opportunità e sulle sfide che la medicina personalizzata pone al Sistema Sanitario e a tutti i pazienti. Il primo importante passo nel percorso per sostenere il diritto alla medicina personalizzata in Italia, che si colloca nell’ambito del più ampio progetto di informazione e sensibilizzazione “Ogni storia è unica”, realizzato con il supporto incondizionato di Roche Italia.

Bisogna riscrivere il percorso di cura su misura per ogni paziente

«Quello di oggi è un momento di incontro e confronto scientifico e istituzionale necessario a ribadire il diritto universale di ogni singolo individuo a ricevere la cura migliore», sottolinea Nicoletta Cerana, Presidente ACTO – Alleanza Contro il Tumore Ovarico onlus e portavoce APMP. «È necessario agire a garanzia di un accesso uniforme sul territorio ai test di profilazione genomica per colmare le difformità attuali, così come promuovere l’implementazione di Percorsi Diagnostici Terapeutici Assistenziali (PDTA) e un’informazione corretta che generi consapevolezza e sostenga i processi decisionali».

Ma cosa significa medicina personalizzata? Significa riscrivere l’intero percorso di cura su misura per ogni paziente. Un processo che nell’oncologia trova a oggi la sua area di maggiore avanzamento. Una rivoluzione resa possibile dalla sempre più ampia disponibilità di dati che riguardano il profilo genomico delle singole persone, il loro stile di vita, i bisogni individuali, le preferenze ed esperienze. Non solo genetica, dunque, ma un approccio a 360° che accoglie le istanze del paziente lungo tutto il percorso diagnostico-terapeutico. «La raccolta, l’interpretazione e la gestione di informazioni specifiche per ogni paziente permettono una diagnosi accurata nel più breve tempo possibile e una cura a misura del singolo, aumentando l’efficacia del trattamento e migliorando la qualità di vita. Un’opportunità per il paziente e per il Sistema Sanitario», spiega Paolo Marchetti, direttore oncologia medica Università Sapienza di Roma e Presidente Nazionale della Fondazione per la Medicina Personalizzata (FMP).

Fonte : Ok Salute

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy