Condividi:

ROMA – Duecento partite con la Lazio e una bella festa finale per il quarto posto centrato con tre giornate di anticipo. Simone Inzaghi sorride e abbraccia tutti i suoi giocatori, uno per uno. Ai microfoni di Dazn, il tecnico biancoceleste ha commentato: “É una serata magica, importante. Un traguardo a cui tenevamo tanto ed è arrivato. Raggiungere la Champions dopo 13 anni è una bella soddisfazione. Nel finale di primo tempo, nonostante lo svantaggio, ero sereno perché avevo tante opzioni. Stasera abbiamo centrato la matematica, ma l’obiettivo era in cassaforte da tempo. Il rammarico per lo scudetto? C’è un po’, soprattutto perché non ho potuto avere la mia squadra e le rotazione. Stasera ho avuto la possibilità, per la prima volta, di avere dei cambi”.

Il mercato

“Per la prossima stagione dovremo migliorare ed allungare la rosa, ma con Igli Tare ho un grande rapporto e collaboriamo: c’è grandissima fiducia nel suo lavoro. Il prossimo anno sarà una stagione simile a questa: sarà faticoso allenarsi e recuperare i giocatori infortunati. Ci faremo sicuramente trovare pronti. I record di Immobile? Oltre ad Immobile ci sono anche gli altri. Se lui e Luis Alberto sono in cima alle classifiche di gol e assist, è merito anche dei compagni”.

Juventus, festa rimandata. La Lazio blinda il quarto posto

Fonte: Corrieredellosport.it

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy