Condividi:
032212426 075facf8 a0f4 4b36 971f 62584c7dd852 - Macedonia del Nord: incendio devasta un ospedale Covid, almeno 10 morti

Dieci persone sono morte in un vasto incendio scoppiato dopo una esplosione nel reparto Covid-19 del complesso ospedaliero di Tetovo, in Macedonia del Nord. “Un’enorme tragedia si è verificata nel centro Covid-19 di Tetovo”, ha affermato il primo ministro Zoran Zaev, che si è recato in visita sul luogo della strage. “Un’esplosione ha causato un incendio. L’incendio è stato spento ma molte vite sono state perse”, ha aggiunto il capo del governo su Facebook.

“Finora, 10 persone sono state travate morte, ma questo numero potrebbe aumentare”, ha scritto su Twitter il ministro della Sanità, Venko Filipce. L’incendio è avvenuto mentre l’ex Repubblica jugoslava celebrava il 30esimo anniversario della sua indipendenza, con festeggiamenti organizzati a Skopje, tra cui una parata militare e un concerto della orchestra filarmonica nazionale.

L’esplosione è avvenuta per cause non ancora accertate. Cinque pubblici ministeri si sono recati sul posto per cercare di determinare le cause della tragedia. I vigili del fuoco sono stati allertati intorno alle 21 e hanno riferito di aver domato il rogo in 45 minuti. “E’ stato un incendio enorme e si è diffuso anche grazie alla grande quantità di plastica presente nei moduli dell’ospedale”, ha detto alla televisione locale il vice comandante dei vigili del fuoco di Tetovo, Saso Trajcevski. Diversi feriti sono stati trasportati negli ospedali della capitale.

L’unità modulare per pazienti Covid è stata realizzata lo scorso anno nel complesso ospedaliero di Tetovo, cittadina di circa 52.000 abitanti, molti dei quali appartenenti alla minoranza albanese della Macedonia del Nord. Il Paese, due milioni di abitanti e un sistema sanitario fragile, registra da tempo un aumento di contagi dovuto alla variante Delta e alla revoca delle restrizioni durante l’estate. In alcuni centri gli ospedali sono sopraffatti, soprattutto dove il tasso di vaccinazione è ancora basso e le autorità sanitarie registrano circa 30 decessi al giorno legati alla malattia, che finora ha ucciso più di 6.100
persone. (AGI)

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy