Condividi:

PECHINO – Nei rapporti sempre più tesi tra Cina e Stati Uniti potrebbe aprirsi un nuovo fronte, lo Xinjiang. Secondo fonti a conoscenza del dossier, citate da Bloomberg, il governo americano sarebbe pronto a varare delle sanzioni contro i funzionari cinesi responsabili della violazione dei diritti umani ai danni della minoranza musulmana della provincia occidentale della Cina, sottoposta da mesi a una campagna di rieducazione forzata sotto le apparenze di lotta al terrorismo. Finora Donald Trump, per cui la difesa dei diritti umani (nello Xinjiang come a Hong Kong) non è una priorità, ha sempre rimandato l’entrata in vigore delle sanzioni, per timore che potessero compromettere l’accordo commerciale siglato con Pechino. La scorsa settimana però il presidente ha firmato una legge bipartisan approvata dal parlamento Usa che lo impegna a punire i funzionari della Repubblica Popolare protagonisti dell’oppressione delle minoranze. E considerate le tensioni crescenti con Pechino, ulteriormente accentuate dalla stretta su Hong Kong, il presidente potrebbe decidere di passare ai fatti. 
niente figli per i musulmani cosi la cina controlla gli uiguri - Niente figli per i musulmani, così la Cina controlla gli uiguriEsteriFonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy