Condividi:
095103156 e32d234e 5a69 4ddc a80c 36d80397ad19 - "Noi adottati di pelle nera vi raccontiamo cos'è il razzismo in Italia"

“Caro Seid, fratello nostro”. Le parole corrono sui post di Facebook e di Instagram. I giorni passano, lo sgomento no. Avere la pelle nera in un paese di bianchi. Essere adottati e neri in una nazione dove l’integrazione resta un miraggio. “Eravamo nello stesso orfanotrofio in Etiopia”, racconta Senidu Roveri, 21 anni, “dove i ragazzi hanno le cicatrici dei passi fatti senza scarpe, dove la terra ha un odore che ti mancherà sempre”.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy