Condividi:

otranto in mille fuori al chiosco bar per linaugurazione il maestrale chiuso per cinque giorni - Otranto, in mille fuori al chiosco bar per l'inaugurazione: il Maestrale chiuso per cinque giorni

Un migliaio di persone affollate al’esterno del locale e mancato rispetto delle norme anti-Covid: per questo la polizia a Otranto ha chiuso per cinque giorni un locale simbolo della movisa estiva in riva al mare. Il provvedimento della questura riguarda il Maestrale, chiosco bar molto conosciuto e frequentato. Si trattava della serata di inaugurazione dell’estate 2020. Proprio l’apertura tardiva e l’inaugurazione hanno attirato circa mille persone, assembrate in tutta l’area destinata all’attività commerciale e, senza soluzione di continuità, su tutta l’area del molo Santi Martiri e sul lungomare degli Eroi.

Gli agenti, per ragioni di ordine pubblico e di sanità, si sono limitati a constatare il gigantesco assembramento e a contattare telefonicamente i titolari della struttura, i quali sono intervenuti fuori dall’area del locale e, insieme con i poliziotti, si sono resi conto dell’entità dell’affollamento in tutta l’area circostante. La situazione era evidente e hanno scattato qualche foto per cristallizzare il momento del controllo ma non sono andati oltre per l’evidente impossibilità di procedere in sicurezza a disperdere l’assembramento. La gente era ferma anche nelle parti più vicine al mare.

Dai successivi accertamenti sulla tipologia di attività e sull’esistenza delle relative autorizzazioni, è stata contestato ai titolari il fatto che non si siano attenuti alle misure adottate per contrastare e contenere il diffondersi del Coronavirus, in quanto non hanno osservato e né hanno fatto osservare le misure previste dal Decreto della presidenza del Consiglio e l’ordinanza della Regione Puglia.

Oltre alla sanzione amministrativa il Commissariato ha ritenuto, per impedire la reiterazione della violazione, di disporre la misura cautelare immediata della chiusura provvisoria del locale per cinque giorni.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy