Condividi:

WASHINGTON – La squadra dei cuccioli di PAW Patrol, smentisce la carica della Casa Bianca. Il cartone animato per bambini creato da Keith Chapman (lo stesso di Bob aggiustatutto) non è stato cancellato. Al contrario di quanto aveva detto la portavoce presidenziale Kayleigh McEnany, parlando dell’eliminazione come di un episodio della “cancel culture”, la cultura della cancellazione, ovvero l’eliminazione dei temi e dei personaggi che potrebbero risultare controversi – in questo caso uno dei cani, che è un poliziotto – che nelle ultime settimane ha dilagato negli Stati Uniti come conseguenza delle proteste per la morte dell’afroamericano George Floyd per mano di poliziotti violenti.

La produzione della serie ha rassicurato i fan: “Non c’è motivo di preoccuparsi”. Ryder, bambino di 10 anni e leader della squadra dei cuccioli; Chase il cane poliziotto pastore tedesco; il dalmata pompiere Marshall, Rubble il bulldog scavatore; Zuma il labrador acquatico e Skye la cocker spaniel da salvataggio aereo e gli altri, continueranno a mandare in onda le proprie avventure.

Dopo la morte di Floyd e le proteste scoppiate negli Stati Uniti e poi dilagate in tutto il mondo contro la violenza della polizia, diversi programmi americani sui poliziotti sono stati oggetto di critiche. Nel briefing di venerdì, McEnany ha dichiarato che Donald Trump si “oppone fermamente” alla “cancellazione della cultura”. Soprattutto di quella che “specificamente” riguarda “gli agenti”.

Poi ha fatto l’esempio del cartone animato canadese diretto da Jamie Whitney e che solo in Italia è stato visto da circa 18 milioni di telespettatori (circa 333mila per episodio) in tre anni con uno share medio del 6,75%. Cifre record per un cartone animato per bambini.

“Abbiamo visto alcune settimane fa che Paw Patrol, uno spettacolo di cartoni animati sulla polizia, è stato cancellato. Anche Cops è stato cancellato, e Live PD, anche questo è stato cancellato”, ha detto. Poi ripetuto la (falsa) notizia – già twittata dall’ex direttore della campagna del presidente Brad Parscale all’inizio di giugno – che la Lego avesse ritirato tutta la merce a tema poliziesco. Notizia che Lego ha subito smentito.

Però la serie Tv Cops e Live PD sono state realmente entrambe cancellate nelle ultime settimane.

Cops è un documentario che segue gli agenti di polizia durante la normale pattuglia o altre attività. Creato da John Langley e Malcolm Barbour è uno dei più longevi programmi Usa (la prima messa in onda risale all’11 marzo 1989), ed è anche il secondo programma prodotto da più tempo da Fox. È stato criticato per la mancanza di etica e la modalità in cui i poliziotti sono rappresentati. Per quanto riguarda il podcast Running With Cops si è scoperto che molti sospetti non avevano dato il loro consenso ad apparire nello show mentre Live PD, reality show, è stato prima sospeso poi annullato dopo le notizie circolate secondo cui sembrava avesse un filmato di uno scontro tra la polizia e un afroamericano.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy