Condividi:
family 2073602 1920 1024x621 - Polizza Assicurazione: Detrazione fiscale nella dichiarazione dei redditi: quanto vale il risparmio

Legislatore fiscale consente la detrazione fiscale di alcuni premi di assicurazione ai finir Pieffe da indicare nella propria dichiarazione dei redditi. In questo articolo vediamo di fornire una guida pratica e sintetica per comprendere i seguenti aspetti: quali sono le polizze assicurative che beneficiano di questa agevolazione fiscale, quanto vale il risparmio effettivo di cui il contribuente assicurato può beneficiare, come IndyCar nella propria dichiarazione dei redditi e alcuni casi particolari in cui il contraente è diverso dal l’assicurato o dal beneficiario.

Quali polizze di assicurazione danno diritto alla detrazione fiscale

Partiamo prima di tutto con l’individuazione delle caratteristiche principali che devono avere le polizze assicurative per consentire questo beneficio ai fini Irpef. Parliamo quindi dei contratti di assicurazione sulla vita e contro gli infortuni e le polizze che coprono il rischio di morte e invalidità permanente oppure la non autosufficienza al compimento degli atti della vita quotidiana.

La percentuale di invalidità permanente non deve essere tuttavia inferiore al 5% e può derivare da. Qualsiasi causa conto.

Nel caso del rischio che copre la morte o l’invalidità permanente oppure la non autosufficienza l’impresa di assicurazione non deve avere la facoltà di recesso nel contratto. Laddove vi fosse la detrazione fiscale non sarebbe consentita.

Per quello che concerne le polizze sulla vita e contro gli infortuni queste devono essere state stipulate o rinnovate prima del 31 dicembre 2000. Per quello che concerne invece l’invalidità, la morte o la non autosufficienza i contratti devono essere stati stipulati o rinnovati dal 1 gennaio del 2001.

Detrazione fiscale polizze assicurative quali requisiti e condizioni da rispettare
Per quello che concerne le condizioni e i requisiti da rispettare per la fruizione del beneficio fiscale è necessario leggere attentamente i punti sotto riportati.
Prima di tutto è necessario che il contribuente che vuole portare in detrazione il premio sia contraente della polizza è soggetto assicurato. In alternativa sarà possibile avere una polizza assicurativa in cui il contribuente intende portare in detrazione la spesa sia il soggetto che paghi il premio e quindi il contraente ma che sia indicato un suo familiare come soggetto assicurato.

Sarà possibile anche portare integrazione la Maurizia assicurativa in cui il contribuente che effetto il pagamento assicuri un suo familiare a carico che si è individuato nella polizza come soggetto assicurato e come contraente.
La detrazione avrà luogo anche se il contribuente che paga il premio assicurativo è il soggetto assicurato è un suo familiare a carico e invece il contraente.
Ci può anche verificare il caso in cui il contraente è un familiare a carico il soggetto assicurato è un altro familiare a carico.

Polizze assicurative: Quanto posso portare in detrazione fiscale

Forse non tutti conoscono l’effettivo risparmio che si cela dietro il pagamento di un premio assicurativo e se lo conoscessi forse valuteresti anche l’acquisto di una polizza assicurativa. Al fine infatti di incentivare la copertura del rischio morte, infortuni e invalidità permanente lo Stato riconosce un interesse da tutelare attraverso la concessione della detrazione fiscale del premio pagato. L’aliquota percentuale di detrazione è fissata attualmente nella misura del 19% del premio pagato nell’anno oggetto di dichiarazione dei redditi.

E naturalmente stiamo parlando di detrazione fiscale per cui la percentuale applicata al premio determinerà un numero che andrà a diretta riduzione dell’imposta che dobbiamo pagare dalla dichiarazione dei redditi. Nel momento in cui per esempio dovete pagare annualmente un’imposta su un reddito supponiamo pari a 40.000 € e avete imposte da pagare per 15.000 € la detrazione andrà direttamente a riduce il valore di questi 15.000 €. Ci aiutiamo con un esempio qui nel seguito per chiarire meglio l’effettivo valore assunto da questa detrazione

Esempio calcolo detrazione fiscale premio assicurativo

Se prendiamo per esempio riferimento il pagamento di una polizza assicurativa che copre il rischio morte nella misura di un premio annuo pari per esempio a 500 €, La detrazione sarà pari al 19% di 500 € = 95 €.

Questo significa che il premio assicurativo effettivamente pagato dall’assicurato è pari a 405 €.

Nel seguito il file di calcolo se vi volete esercitare con questo calcolo molto semplice partendo dal reddito loro annuo imponibile fino ad arrivare all’imposta netta post detrazione fiscale.

Polizze assicurative miste: Casi particolari di detrazione fiscale

E nel settore assicurativo è comune ritrovare prodotti assicurativi al cui interno vi sono più rischi oggetto di copertura assicurativa.in questo caso la detrazione fiscale è consentita solo per la quota parte di premio afferente al rischio che consente la detrazione. Nel caso per esempio di polizze assicurative che coprono il rischio morte e anche quello di permanenza in vita dell’assicurato la detrazione sarà consentita solo per la quota parte di premio afferente alla copertura Del rischio morte. Quest’ultimo aspetto è stato oggetto di specifica chiarimento applicativo nella circolare 29 del 2001.

Fonte normativa detrazione fiscale polizze assicurative

Il riferimento normativo è contenuto nell’articolo 15 comma 1F del testo unico delle imposte sui redditi che qui riportiamo in versione integrale da scaricare gratuitamente.

Per tutte le tipologie di contratti di assicurazione, a prescindere dalla loro natura, esiste un’ulteriore condizione per poter esercitare il diritto alla detrazione. In linea generale, è necessario che vi sia coincidenza tra contraente e assicurato, indipendentemente dalla figura del beneficiario che può essere chiunque. La figura del beneficiario rileva solo se l’assicurazione è a tutela di persone con disabilità grave.

CODICE DESCRIZIONE RIGO CODICE DESCRIZIONE RIGO
1 Spese sanitarie E1 21 Erogazioni liberali alle societa ed associazioni sportive dilettantistiche da E8 a E12
2 Spese sanitarie per familiari non a carico E2
3 Spese sanitarie per persone con disabilita E3 22 Erogazioni liberali alle societa di mutuo soccorso
4 Spese veicoli per persone con disabilita E4 23 Erogazioni liberali a favore delle associazioni di promozione sociale
5 Spese per l’acquisto di cani guida E5
6 Totale spese sanitarie per le quali e’ stata richiesta la rateizzazione nella precedente dichiarazione E6 24 Erogazioni liberali a favore della societa di cultura Biennale di Venezia
7 Interessi per mutui ipotecari per acquisto abitazione principale E7 25 Spese relative a beni soggetti a regime vincolistico
8 Interessi per mutui ipotecari per acquisto altri immobili da E8 a E12 26 Erogazioni liberali per attivitu00e0 culturali ed artistiche
9 Interessi per mutui contratti nel 1997 per recupero edilizio 27 Erogazioni liberali a favore di enti operanti nello spettacolo
10 Interessi per mutui ipotecari per costruzione abitazione principale 28 Erogazioni liberali a favore di fondazioni operanti nel settore musicale
11 Interessi per prestiti o mutui agrari 29 Spese veterinarie
12 Spese per istruzione diverse da quelle universitarie 30 Spese sostenute per servizi di interpretariato dai soggetti ricosciuti sordi
13 Spese per istruzione universitaria 31 Erogazioni liberali a favore degli istituti scolastici di ogni ordine e grado
14 Spese funebri 32 Spese relative ai contributi versati per il riscatto degli anni di laurea dei familiari a carico
15 Spese per addetti all’assistenza personale 33 Spese per asili nido
16 Spese per attivitu00e0 sportive per ragazzi (palestre, piscine e altre strutture sportive) 35 Erogazioni liberali al fondo per l’ammortamento di titoli di Stato
17 Spese per intermediazione immobiliare 36 Premi per assicurazioni sulla vita e contro gli infortuni
18 Spese per canoni di locazione sostenute da studenti universitari fuori sede 37 Premi per assicurazioni per rischio di non autosufficienza
20 Erogazioni liberali a favore delle popolazioni colpite da calamitu00e0 pubbliche o eventi straordinari 99 Altre spese detraibili

Calcolo detrazione Spese mediche oggetto di rimborso assicurativo

Elenco Spese detrazioni e deduzioni fiscali

Detrazione Fiscale per i figli a carico: quando vale e quanto si risparmia

Polizza Assicurative per la famiglia: quali scegliere

Polizze vita e caso morte, miste: come funzionano e quale conviene

Nel seguito vediamo più approfonditamente le singole polizze assicurative che danno diritto alla detrazione fiscale:

Polizza Assicurazione caso morte

Polizza Assicurazione caso vita e infortuni

Polizza Assicurazioni caso invalidità permanente e non autosufficienza

Valuta l’articolo

[Totale: 0 Media: 0]

Fonte: Tasse-fisco.com

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy