Condividi:

Fuori dalla Casa Bianca, il dottor Anthony Fauci, l’immunologo più ascoltato dagli americani, arriva allo stadio da campione. A lui l’onore di lanciare, giovedì prossimo, il primo tiro per i Washington Nationals alla cerimonia di apertura della stagione del campionato di baseball.

“Il Dr. Fauci è stato un vero campione per il nostro Paese durante la pandemia di Covid 19 e per tutta la sua illustre carriera, quindi è giusto onorarlo mentre iniziamo la stagione 2020 e difendiamo il titolo del Campionato delle World Series,” ha detto il team in una nota lunedì, evidenziando il fatto che Fauci è un “super fan” e che sono “elettrizzati” che abbia accettato la proposta.

Non un lancio a caso. La stagione era stata sospesa a marzo a causa della pandemia. Il primo lancio significa ridare una speranza all’America. Piccola, ma potentissima. Una palla pesantissima affidata proprio a Fauci, che all’inizio dell’anno aveva esortato i campionati sportivi professionisti a mettere in atto severe misure di sicurezza, chiedendo alla Major League Baseball di abbreviare la stagione e di giocare senza pubblico. “La sicurezza, per i giocatori e per i fan, deve prevalere su tutto”, aveva detto.

E così sarà. La Major League Baseball ha accorciato la stagione a 60 partite da disputare al Nationals Park. E la partita inaugurale di giovedì alle 19 trasmessa su Espn, contro i New York Yankees (la squadra preferita di Fauci da bambino, cresciuto a Brooklyn ammirando Mickey Mantle e Joe DiMaggio) si giocherà in un campo da baseball vuoto, senza tifosi. L’Mlb sta incoraggiando i giocatori a mantenere una distanza di due metri l’uno dall’altro prima e dopo la partita. E sputare è assolutamente vietato.

stati uniti fauci apre la stagione di baseball lancera il primo tiro per i washington nationals - Stati Uniti, Fauci apre la stagione di baseball: lancerà il primo tiro per i Washington Nationals

Membro della task force del coronavirus della Casa Bianca, Fauci ha recentemente espresso preoccupazione per il piano dell’amministrazione Trump di riaprire le scuole e ha invitato i funzionari statali e locali a imporre che le persone indossino maschere in pubblico

La scelta della squadra arriva anche una settimana il tentativo della Casa Bianca di screditare l’esperto: “Diversi funzionari sono preoccupati per il numero di volte in cui il dr. Fauci ha sbagliato” aveva detto un membro dello staff di Donald Trump, in una nota seguita da un lungo elenco di “errori” attribuiti a Fauci fra gennaio e marzo. Il dottore non aveva commentato, se non con un semplice: “Comportamento bizzarro”.

rep

E poi c’è l’affronto. Trump non ha mai avuto l’onore di aprire la stagione dello sport più amato dagli americani. Mai palla a lui. È il primo presidente a saltare la tradizione da quando William Howard Taft l’iniziò nel 1910. Se n’era parlato l’anno scorso, ma poi Trump si era opposto all’idea, dicendo che avrebbe dovuto indossare “un’armatura” per l’apparizione: “Sembrerei troppo pesante, non mi piace”.

All’inizio di quest’anno Fauci, 79 anni, aveva detto al New York Times: “Non credo che ci sia un posto dove mi rilassi più che quando siedo a Nats Park e guardare i miei campioni del mondo Nats giocare”. Aveva aggiunto che, tenendo le dita incrociate, ci sarebbe stata comunque prima o poi una stagione di baseball “anche se solo di Tv. Ci tengo molto, primo, perché sono un appassionato di baseball. Secondo, perché farebbe bene alla salute mentale del Paese poter assistere al più grande passatempo americano”.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy