Condividi:

In uno dei parchi nazionali più famosi dell’Uganda sono stati trovati ieri sei leoni uccisi e mutilati. Lo ha reso noto oggi un funzionario, affermando che a causare la morte dei grandi felini avvelenandoli sono stati probabilmente dei trafficanti di animali selvatici.

Le sei carcasse dei leoni sono state trovate nel Queen Elizabeth National Park, nell’Ovest del paese, con la maggior parte delle parti del corpo mancanti e circondate da avvoltoi morti, cosa che ha indotto a ritenere che per ucciderli sia stato usato un veleno.

L’Uganda Wildlife Authority (Uwa) si è detta “rattristata” dalla morte di questi particolari leoni, noti per la loro insolita capacità di arrampicarsi sugli alberi della famosa riserva. Sulla vicenda è stata avviata un’indagine, con una squadra sul posto che lavora con la polizia locale ha reso noto l’Uwa.

“Dato che mancano alcune parti del corpo dei leoni, non possiamo escludere il traffico illegale di specie selvatiche”, ha detto in una nota il responsabile delle comunicazioni dell’Autority, Bashir Hangi.

Il parco condivide un confine con la Repubblica Democratica del Congo (Rdc) e il suo famoso Parco Nazionale Virunga, un habitat per rari gorilla di montagna, dove si ritiene operino gruppi armati.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy