Condividi:

WASHINGTON – Un giudice federale ha ordinato il rilascio di Michael Cohen, ex avvocato di Donald Trump, 53 anni, dopo aver stabilito che era stato riportato in prigione come ritorsione per evitargli di pubblicare un memoriale sul presidente. Cohen ora sconterà il resto della pena ai domiciliari nel suo appartamento a Manhattan.

Cohen era stato scarcerato nel maggio scorso con altri detenuti a causa del rischio contagio di coronavirus nelle carceri federali. All’inizio di luglio era però stato fatto tornare in prigione. “Ritengo che lo scopo di trasferire il signor Cohen dai domiciliari al carcere sia una ritorsione. Ed è una ritorsione per il suo desiderio di esercitare il suo diritto al primo emendamento e pubblicare un libro per poi discuterne sui social media o con altri”, ha affermato il giudice distrettuale Alvin K. Hellerstein.

I diritti legati al primo emendamento di Cohen sarebbero stati violati quando è stato ordinato il suo rientro in carcere il 9 luglio, dopo che le autorità incaricate della libertà condizionale avevano dichiarato che si era rifiutato di firmare un documento che gli avrebbe vietato di pubblicare il libro o parlare pubblicamente in altre maniere, ha spiegato il giudice ordinando il rilascio dal carcere entro le 14 di venerdì.

Cohen aveva fatto ricorso lunedì contro le autorità carcerarie federali e il ministro della Giustizia William Barr, sostenendo la tesi che oggi il giudice ha accolto. Nei documenti depositati in tribunale, afferma che il libro in fattura dipinge Trump come un razzista e offre dettagli rivelatori sul “comportamento del presidente a porte chiuse”.

L’ex legale di Trump tava scontando una pena a tre anni di prigione dopo essersi dichiarato colpevole, nell’ambito dell’inchiesta Russiagate, di aver mentito al Congresso sui suoi rapporti con i russi e avere violato la legge elettorale sul finanziamento.
 

Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy