Condividi:

“La Commissione per la libertà vigilata degli Stati Uniti ha emesso una certificazione che pone fine alla libertà condizionale e revoca tutte le restrizioni sulla libertà vigilata del nostro cliente pro bono Jonathan J. Pollard“.

Pollard è stato incarcerato nel 1987 per la sua attività di spionaggio per conto di Israele durante il suo incarico di analista per il centro antiterrorismo della Marina americana, con la possibilità della condizionale una volta trascorsi 30 anni. Nel novembre 2015 è stato rilasciato dal carcere del North Carolina e si è trasferito a New York. Ora tornerà in Israele, come in passato aveva promesso di voler fare una volta libero. 

Le restrizioni della condizionale prevedevano l’accesso solo a certe aree di New York, un braccialetto elettronico, il coprifuoco dalle 19 alle 7 di mattina e il divieto di parlare con la stampa. Pollard viveva con la moglie.

Nel 1984 decise di lavorare come spia insieme alla sua allora fidanzata per conto di Israele. Per oltre un anno passò a Tel Aviv documenti classificati su diversi argomenti: le armi chimiche in Iraq e Siria, le foto satellitari della Tunisia e informazioni sugli armamenti arabi. Fu nel 1985 che il suo lavoro iniziò a destare sospetti nei suoi superiori, che iniziarono a tenerlo d’occhio. Furono poi arrestati dall’Fbi. Anne Henderson Pollard fu condannata a 5 anni e lo lasciò poco dopo. Pollard sposò Esther Zeitz in prigione.

Edwin Black fu l’unico giornalista che lo intervistò nel 2002. Durante quell’incontro Pollard gli disse: “Il mio unico interesse, quando e se esco di qui, è condurre una vita più produttiva possibile. Voglio lasciarmi tutto questo alle spalle”.

 

Fonte: Repubblica

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy