Condividi:
044208431 347b83cb 46f8 4ad1 b86e 7203913bfcae - Usa: sparatoria ad Atlanta, 8 morti

Otto vittime di sparatorie, tutte nella zona di Atlanta, tutte donne asiatiche che lavoravano in sale massaggi. E’ la prima strage da armi da fuoco dell’era Biden. Accade in una fase in cui si moltiplicano le aggressioni contro asiatici-americani, e questo fa sospettare un movente razzista, al momento non confermato dalla polizia.

C’è un sospetto arrestato, Robert Aaron Long, un bianco di 21 anni che la polizia sta interrogando. Le prime quattro vittime sono state scoperte all’interno di due centri massaggi alla periferia di Atlanta, le altre nella contea di Cherokee, un altro sobborgo di Atlanta: quattro donne uccise, una ferita. La polizia sta ancora accertando se le sparatorie siano collegate, e se l’autore sia uno solo.

La strage di Atlanta è destinata a rilanciare le controversie sulle armi da fuoco. Joe Biden ha annunciato un disegno di legge per limitare l’accesso alle armi, ma l’iter al Congresso non sarà facile, inoltre le normative sull’acquisto sono per lo più prerogativa dei singoli Stati.   

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy