Condividi:
221302502 372a547a 0699 4e15 9663 e75d05febe0f - "Voglio giustizia per mio nipote morto all'Ilva. Hanno provato a comprare chi può testimoniare"

Romeo Cappello lo ripete con rabbia e voce al limite del pianto. «Hanno preferito sacrificare una matricola per la produzione. Conosco i responsabili, voglio giustizia». Il 17 settembre del 2016, Giacomo Campo, suo nipote, a 25 anni rimane schiacciato dal rullo di un nastro trasportatore dell’Altoforno 4. Lavoravano assieme per la Steel Service, azienda dell’appalto dell’acciaieria Ilva di Taranto, addetta alle pulizie industriali.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy