Condividi:

ORLANDO (Florida) – La denominazione di questa edizione di WWE Extreme Rules 2020 non è stata casualmente “The Horror Show at Extreme Rules”. La conferma arriva per il finale cruento del match tra Rey Mysterio e Seth Rollins, ma soprattutto dal main event del PPV, dove la WWE mostra ancora una volta le sue doti di produttrice cinematografica nel Wyatt Swamp Fight, una sorta di cortometraggio horror in cui il campione universale Braun Strowman termina letteralmente dentro un incubo. Pur conservando la sua cintura, The Monster Among Men rimane incastrato nei giochi psicologici e mentali di Bray Wyatt, ritrovandosi a confronto con il suo passato e uscendone sconfitto.

Drew McIntyre si conferma campione

Nel match con in palio la WWE Championship, poi, Drew McIntyre riesce ad avere la meglio su Dolph Ziggler, nonostante questi scelga una stipulazione estremamente favorevole, un Extreme Rules valido solo per lui. In pratica, se il campione WWE fosse andato oltre le regole di un normale Single Match, avrebbe perso la cintura. Lo scozzese non ha avuto bisogno di trasgredire le regole, gli è stata sufficiente una Claymore per mantenere il titolo conquistato a WrestleMania 36.

Finale choc tra Rey Mysterio e Seth Rollins

Doveva essere un incontro crudo, i due atleti in gioco lo avevano ampiamente preannunciato. Difficilmente però era ipotizzabile un finale di questo genere nell’Eye for an Eye Match tra Seth Rollins e Rey Mysterio, concluso con la vittoria del Monday Night Raw Messiah. A dichiarare conclusa la sfida ci ha pensato l’arbitro, vedendo The Master of the 619 non in grado di continuare, in quanto ferito al bulbo oculare destro (secondo la storyline). Il problema all’occhio ha portato all’immediato intervento dei medici e lo stesso Seth Rollins è stato colpito da conati di vomito vedendo l’infortunio del rivale.

Caos nella divisione femminile

Bayley si conferma campionessa di SmackDown nel suo incontro con Nikki Cross, vinto grazie all’interferenza decisiva di Sasha Banks. E poi restituisce il favore a The Boss, improvvisandosi arbitro e sostituendo quello vero (momentaneamente fuori gioco dopo essere stato colpito dal Green Mist) nel suo match contro Asuka, contando fino a tre in favore dell’amica. Se il pin sia valido per decretare Sasha come nuova campionessa di Raw, si scoprirà solo nelle prossime puntate dello show rosso.

Gli altri incontri

Nel match di apertura del ppv, Cesaro e Shinsuke Nakamura riescono a strappare i titoli di campioni di coppia a The New Day nel Table Match, dopo che lo Swiss Cyborg lancia Kofi Kingston su ben due tavoli, posti uno sopra l’altro. Non viene disputata la sfida per l’United States Championship tra MVP e Apollo Crews, dal momento che quest’ultimo (campione in carica), non si presenta per infortunio: il suo sfidante ne approfitta per auto-proclamarsi campione in virtù del forfait. Nel kickoff dello show un solo incontro, quello tra Buddy Murphy e Kevin Owens, vinto da quest’ultimo grazie alla sua Stunner.

Tutti i match

Kick Off Match – Vincitore: Kevin Owens vs Buddy Murphy

SmackDown Tag Team Championship Tables Match – Vincitori: Cesaro e Shinsuke Nakamura vs The New Day

SmackDown Women’s Championship – Vincitrice: Bayley vs Nikki Cross

United States Championship Match – No contest: Apollo Crews vs MVP

Eye for an Eye Match – Vincitore: Seth Rollins vs Rey Mysterio

Raw Women’s Championship Match – No contest: Sasha Banks vs Asuka

WWE Championship Match with Extreme Rules for Dolph Ziggler only – Vincitore: Drew McIntyre vs Dolph Ziggler

Wyatt Swamp Fight – Vincitore: Bray Wyatt vs Braun Strowman

WWE Money in the Bank 2020, gli highlights

Fonte: Corrieredellosport.it

Condividi:

Rispondi

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy