Condividi:

KABUL – Dopo Ghazni ed Herat, i talebani rivendicano di avere conquistato anche Kandahar, la seconda città più grande dell’Afghanistan e le città di Lashkar Gah nel Sud e Qala-e-Naw nel Nord-Ovest, alimentando i timori che il governo sostenuto dagli Stati Uniti possa soccombere all’offensiva degli insorti mentre le forze internazionali completano il loro ritiro dopo 20 anni di guerra.

Kandahar è la roccaforte dei talebani, combattenti di etnia pashtun emersi nella provincia nel 1994 nel caos della guerra civile per poi spazzare via la maggior parte del resto del Paese nell’arco di due anni. “Dopo i pesanti scontri della scorsa notte, i talebani hanno preso il controllo della città di Kandahar”, ha detto a Reuters un funzionario del governo.

Le forze governative avevano ancora il controllo dell’aeroporto di Kandahar, che era la seconda base più grande dell’esercito americano in Afghanistan durante la loro missione di 20 anni.

Lashkar Gah invece è il capoluogo della provincia meridionale di Helmand, dove si coltiva l’oppio, dove britannici, statunitensi e altre forze straniere hanno combattuto per anni gli insorti.

Un ufficiale di polizia ha detto che ufficiali e comandanti avevano lasciato in elicottero l’ultima roccaforte del governo intorno alla mezzanotte di giovedì e che circa 200 soldati si erano arresi ai talebani dopo l’intervento degli anziani della tribù.

Il governo detiene ancora la principale città del nord, Mazar-i-Sharif, e Jalalabad, vicino al confine pakistano a est, oltre a Kabul.

La caduta delle principali città è un segno che gli afgani accolgono i talebani, ha detto un portavoce del gruppo, secondo AlJazeera Tv.

La velocità dell’offensiva ha suscitato recriminazioni tra molti afgani per la decisione del presidente Joe Biden di ritirare le truppe degli Stati Uniti 20 anni dopo aver cacciato i talebani sulla scia degli attacchi dell’11 settembre.

Biden ha detto questa settimana di non essersi pentito della sua decisione, notando che Washington ha speso più di mille miliardi di dollari nella guerra più lunga dell’America e ha perso migliaia di truppe.

Mercoledì, un funzionario della Difesa degli Stati Uniti ha citato l’intelligence degli Stati Uniti secondo cui i talebani potrebbero isolare Kabul in 30 giorni e possibilmente prenderla entro 90.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy