Condividi:
hair salon 5200397 1920 1024x683 - Bonus Mobili e Arredi 2021: cosa posso acquistare?

La detrazione fiscale IRPEF prevista per il BONUS MOBILI e ARREDI 2021 spetta per l’acquisto di mobili e di elettrodomestici nuovi.

In questo articolo cerchiamo di fare un elenco dei mobili e degli elettrodomestici che danno diritto alla detrazione fiscale del 50% ai fini IRPEF da prendere in 10 rate costanti.

Bonus Mobili e arredi: cosa posso comprare

Acquisto mobili

Per i mobili facciamo riferimento per esempio a letti, divani, comodini, mobili, armadi cassettoni, e tutto il mobilio che vi può essere utile e per l’arredamento della vostra casa su cui avete avviato la ristrutturazione.

Non è possibile procedere con l’acquisto di beni usati. Sono oggetto del beneficio fiscale solo gli acquisto di prodotti nuovi e con regolare scontrino, o ricevuta o bonifico parlante.

Sono agevolate anche l’acqsuito di tavoli, sedie, poltrone.

Sono anche agevolati i faretti, lampadine, led, appendiabiti, cestini, , lampadari, lampadine, lampdare.

Sono esclusi invece i pavimenti e le tende, tende, tendaggi e altri complementi di arredo.

Acquisto elettrodomestici

Nel caso degli elettrodomestici invece è necessario soddisfare un requisito minimo di efficienza energetica.

Il requisito viene indicato nell’apposita etichetta che trovate solitamente attaccata all’interno o nella parte esterna dell’elettrodomestico.

La classe energetica che da diritto all’agevolazione fiscale deve essere non inferiore alla A+.

classe elettrodomestici - Bonus Mobili e Arredi 2021: cosa posso acquistare?

Nel caso di forni la classe non deve essere inferiore alla “A”. Lo stesso anche nel caso di lavatrici lavasciuga.

Elettrodomestici senza etichetta: come fare

Come chiarito dall’agenzia delle entrate nelle precedenti circolari anche gli elettrodomestici che non hanno una loro etichetta possono dare diritto alla detrazione fiscale IRPEF. Tuttavia è necessario che non sia previsto l’obbligo di averla.

Per citarne alcuni possiamo fare riferimento ai frigoriferi, freezer, congelatori, lavatrici, lavastoviglie, lavasciuga, asciugatrici, forni a induzione, microonde, fuochi e altri apparecchi per la cottura.

Sono agevolati gli impianti per il riscaldamento come, stufe e stufette elettriche non solo per il bagno ma anche termosifoni elettrici, radiatori elettrici, ventilatori elettrici, apparecchi per il condizionamento.

Sono oggetto di detrazione anche gli oneri accessori a questi come le spese sostenute per il traporto ed il montaggio mente è esclusa l’eventuale assicurazione.

Vi ricordo poi che per quanto attiene le modalità di pagamento e la documentazione richiesta dovrete conservare eventuali ricevute fiscali del bonifico o dei pagamenti effettuati con carta di credito o di debito. Nello scontrino o ricevuta andranno riportati la natura, la qualità e la quantità dei beni e servizi acquistati.

Non è fondamentale che lo scontrino riporti il codice fiscale ma è necessaria la riconducibilità dello stesso alla transazione. Logicamente se c’è il codice fiscale l’operazione eventuale di controllo è più agevole.

Nel seguito trovate la guida che spiega in sintesi come funziona il bonus e che risponde a tutte le atre domande e richieste di chiarimenti. In questa guida gratuita troverete i passi da seguito dall’acquisto alla compilazione del 730. La guida ovviamente è gratuita e spero vi dia informazioni utili.

Quali sono i prodotti che beneficiano del Bonus Mobili e Arredi

A titolo di esempio sono questi ma potete trovare l’ elenco dei mobili e arredi con Bonus fiscali nell’articolo dedicato. Dovrete considerare però solo la categoria dei grandi elettrodomestici e sempre che siano di categoria A+ mi raccomando. Il beneficio fiscale si estende quindi ai mobili e ai grandi elettrodomestici di classe non inferiore alla A + (A per i forni) e a tutte le altre apparecchiature finalizzate all’arredo dell’immobile oggetto di ristrutturazione. Nel seguito troverete anche il riferimento agli arredi in quanto mi rendo conto che trovare un armadio di classe A+ o un letto A++ non credo che si possa fare :-)))

1.5 Lavatrici.
1.6 Asciugatrici.
1.7 Lavastoviglie.
1.8 Apparecchi per la cottura.
1.9 Stufe elettriche.
1.10 Piastre riscaldanti elettriche.
1.11 Forni a microonde.
1.12 Altri grandi elettrodomestici utilizzati per la cottura e
l’ulteriore trasformazione di alimenti.
1.13 Apparecchi elettrici di riscaldamento.
1.14 Radiatori elettrici.
1.15 Altri grandi elettrodomestici utilizzati per riscaldare
ambienti ed eventualmente letti e divani.
1.16 Ventilatori elettrici

Nel seguito trovate la classificazione tra grandi e piccoli elettrodomestici che devono essere nuovi

Grandi apparecchi di refrigerazione
Frigoriferi
Congelatori
Altri grandi elettrodomestici utilizzati per la refrigerazione, la conservazione e il deposito di alimenti
Lavatrici
Asciugatrici
Lavastoviglie
Apparecchi di cottura
Stufe elettriche
Forni a microonde
Apparecchi per il condizionamento
Divani
Letti
Armadi
Cassettiere
Librerie
Comodini
Materassi
Credenze
Cassettiere
Armadi
A patto che siano di classe A+
Aspirapolvere
Scope meccaniche
Altre apparecchiature per la pulizia
Macchine per cucire, macchine per maglieria, macchine tessitrici e per altre lavorazioni dei tessili
Ferri da stiro e altre apparecchiature per stirare, pressare e trattare ulteriormente gli indumenti
Tostapane
Friggitrici
Macinini elettrici, macinacaffè elettrici e apparecchiature per aprire o sigillare contenitori o pacchetti
Coltelli elettrici
Apparecchi taglia capelli, asciugacapelli, spazzolini da denti elettrici, rasoi elettrici, apparecchi per massaggi e altre cure del corpo
Sveglie, orologi da polso o da tasca e apparecchiature per misurare, indicare e registrare il tempo
Bilance   A patto che siano di classe A Forni
Forni a Microonde

Bonus Mobili Arredi e Proroga 2021: la Guida su come funziona, come richiederlo e quanto risparmio risparmio

Esempio Detrazione Fiscale Bonus Mobili e Arredi

Esempio Calcolo Detrazione Fiscale Sostituzione Caldaia

Esempio Calcolo Detrazione Fiscale Sostituzione Infissi 

>>> Poi non scordate di leggere la guida con tutte le detrazioni e deduzioni fiscali da inserire nella vostra dichiarazioni dei redditi in modo da risparmiare il più possibile sul pagamento delle tasse dell’anno.

Valuta l’articolo

[Totale: 0 Media: 0]

Fonte: Tasse-fisco.com

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy