Condividi:
174607419 8d01e862 36b4 44e8 b711 3d45fa316dab - Calciomercato Spezia, ecco Amian e Zovko: "Daremo il massimo"

LA SPEZIA“Sono un laterale destro, aggressivo e a cui piace anche attaccare; ho giocato cinque stagioni in Ligue 1 e una stagione in Ligue 2, sempre con la maglia del Tolosa, e ora sono qui perchè voglio mettermi alla prova in Italia e aiutare lo Spezia a proseguire nella propria crescita”.  Si presenta così il difensore francese Kelvin Amian, intervenuto oggi in conferenza stampa asseme all’altro nuovo acquisto dello Spezia, il portiere bosniaco Petar Zovko: “Non vedo l’ora di giocare in Serie A, per me è davvero stimolante poter essere qui a misurarmi con un campionato così blasonato e difficile, dove militano tanti campioni; questo Club mi ha fatto sentire subito a casa, è ben organizzato, non manca nulla e sono sicuro che uniti potremo toglierci tante soddisfazioni”. Il difensore è pronto all’avventura con il nuovo allenatore: “Mister Thiago Motta ama un calcio offensivo, vuole che la squadra non butti mai via la palla e che sia il collettivo a fare la differenza con idee e coraggio. Messi al PSG? La Ligue 1 ha sicuramente guadagnato in appeal, ma io non sono assolutamente pentito della mia scelta e non vedo l’ora di iniziare a giocare; l’Italia è una delle mete che tutti i calciatori sognano e sono davvero entusiasta di essere qui. A chi mi ispiro? Non sicuramente per il ruolo, ma per il loro atteggiamento in campo, direi Cristiano Ronaldo e Karim Benzema, ma anche Sergio Ramos è sicuramente un calciatore da cui apprendere i segreti”.

Zovko: Lavorare per crescere

“Devo ringraziare la Sampdoria per il percorso che mi ha consentito di vivere qui in Italia nel corso delle ultime stagioni e lo Spezia Calcio per aver puntato su di me, un aspetto che mi riempie di orgoglio”. Queste invece le dichiarazioni del giovanissimo portiere, classe 2002, Petar Zovko: Provedel e Zoet sono due portieri molto forti da cui imparare tanto e devo dire che sono molto disponibili e sempre pronti a dispensare i consigli giusti. Il mio idolo? Neuer, mi piacciono le sue caratteristiche e amo giocare con i piedi come fa lui, anche perchè fino a quando avevo 13 anni ho giocato come terzino. Il mio obiettivo è quello di lavorare al massimo per crescere, magari meritandomi l’esordio in Serie A. Thiago Motta? E’ un sogno che mi alleni”.

Fonte: Corrieredellosport.it

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy