Condividi:

Sono 23.059 i nuovi casi di coronavirus registrati oggi in Italia, con 431 vittime. I tamponi effettuati nelle ultime 24 ore sono stati 369.084, con un tasso di positività del 6,2%, in aumento di 0,7 punti rispetto a ieri quando era stato del 5,5%. Sempre ieri i casi individuati erano stati 20.396, con 502 morti.

Ricoveri e terapie intensive

Sono 3.317 i pazienti ricoverati in terapia intensiva, 61 più di ieri nel saldo tra entrate e uscite, mentre gli ingressi giornalieri in rianimazione, secondo i dati del ministero della Salute, sono stati 324 (ieri erano 319), mai così tanti da quanto viene comunicato il dato. Nei reparti ordinari sono invece ricoverate 26.517 persone, con un incremento nelle ultime 24 ore di 419.

VALLE D’AOSTA

In Valle d’Aosta non si ferma la crescita esponenziale del contagio da Covid-19: nelle ultime 24 ore sono stati rilevati 49 nuovi casi positivi a fronte di 458 persone sottoposte a tampone. Il totale degli attuali contagiati è salito a 369, 24 in più di ieri. Da registrare anche il decesso di una donna in ospedale (il totale delle vittime sale a 419). È quanto emerge dal bollettino quotidiano della Regione Valle d’Aosta sulla base dei dati diffusi dall’Usl. I guariti sono 24 mentre i ricoverati all’ospedale Parini sono 17, di cui due in terapia intensiva.

PIEMONTE

Sono 2.374 oggi i nuovi casi di positività al Covid accertati in Piemonte, con l’esito di 26.542 tamponi (13.937 antigenici), il tasso è del 9%, la quota di asintomatici 35.2%. L’incremento del numero di ricoverati ricalca i dati di ieri: in terapia intensiva + 16 (in totale 315), negli altri reparti +112  (totale 3.281). I decessi sono 41 (4 registrati oggi), il dato complessivo da inizio pandemia è di 9.766 vittime. Prosegue l’incremento nel numero di guariti, +1.723. Le persone in isolamento domiciliare sono 27.798, gli attualmente positivi 31.394. Tutti i dati sono stati diffusi dall’Unità di crisi della Regione Piemonte.

AstraZeneca, Speranza: “Quanto accaduto non incrina fiducia nei vaccini”

761534 thumb rep 170321 speranza vaccini unica ar - Coronavirus in Italia, bollettino di oggi 17 marzo: 23.059 nuovi casi e 431 morti

LIGURIA

Sono 321 i nuovi positivi oggi in Liguria, a fronte di 4.793 tamponi molecolari effettuati nelle ultime 24 ore, ai quali si aggiungono altri 2.978 tamponi antigenici rapidi. Lo comunica la Regione Liguria. I decessi sono 8 mentre gli ospedalizzati crescono di 2 unità.

made with flourish - Coronavirus in Italia, bollettino di oggi 17 marzo: 23.059 nuovi casi e 431 morti

LOMBARDIA

Nelle ultime 24 ore in Lombardia sono stati registrati 4.490 casi, di cui 120 ‘debolmente positivi’, e 79 morti. Dall’inizio dell’epidemia i decessi in regione salgono a 29.459. I tamponi processati sono stati 59.009 (di cui 38.792 molecolari e 20.217 antigenici) e l’indice di positività si è attestato al 7,6%. I guariti/dimessi sono 4.422 (totale complessivo: 552.724, di cui 5.203 dimessi e 547.521 guariti). I pazienti covid in terapia intensiva aumentano a 781 (+16), mentre i ricoverati a 6.641 (+167). Ieri, a fronte di 49.068 tamponi, c’erano stati 4.235 contagi e 81 morti, con un indice di posività dell’8,6%.

PROVINCIA DI TRENTO

Oggi si registrano altri 3 decessi da Covid-19 in Trentino, avvenuti in ospedale. Si tratta di uomini di età compresa fra gli 80 e gli 85 anni. Lo riporta il bollettino dell’Azienda provinciale per i servizi sanitari, secondo cui negli ospedali il totale dei pazienti ricoverati scende a 253 anche per l’effetto delle dimissioni che ieri hanno superato i nuovi ingressi (24 contro 21). Sono saliti però a 54 i ricoveri in terapia intensiva. I nuovi casi risultati positivi al molecolare sono 113 (su 1.633 tamponi) ai quali si aggiungono altri 172 positivi su 1.713 test rapidi antigenici. Dai molecolari è arrivata inoltre la conferma della positività di 45 persone il cui contagio era stato individuato nei giorni scorsi dai test rapidi. Fra i nuovi positivi di oggi, la maggior parte riguarda soggetti asintomatici (100) o pauci sintomatici (178). Riguardo alle classi di età, ci sono 55 nuovi casi di bambini o ragazzi mentre sono 27 gli ulteriori contagi fra gli ultra settantenni. I guariti di oggi sono 264.

PROVINCIA DI BOLZANO

In Alto Adige sono 158 i nuovi casi emersi nella giornata di ieri su 12.433 tamponi processati. Due le vittime nelle ultime 24 ore per un totale di 1.092 decessi dall’11 marzo 2020, il giorno del primo decesso riconducibile al coronavirus in provincia di Bolzano. Delle nuove positività, 92 sono emerse su 1.395 tamponi molecolari esaminati e 62 su 11.038 test antigenici eseguiti. Su 201.697 persone sottoposte al tampone molecolare, 44.733 sono risultate positive al coronavirus. I soggetti positivi al test antigenico sono in totale 23.653. Restano sempre molto alti i numeri dei ricoveri: 141 sono i pazienti covid ricoverati nei normali reparti ospedalieri, 35 quelli in terapia intensiva, 134 quelli nelle strutture private convenzionate e 117 si trovano in isolamento in strutture appositamente allestite per l’emergenza.

FRIULI VENEZIA GIULIA

Oggi, in Friuli Venezia Giulia, su 9.867 tamponi molecolari sono stati rilevati 638 nuovi contagi con una percentuale di positività del 6,47%. Sono inoltre 4.037 i test rapidi antigenici realizzati, dai quali sono stati rilevati 348 casi (8,62%). I decessi registrati sono 14, ai quali se ne aggiunge uno avvenuto l’8 marzo; i ricoveri nelle terapie intensive sono 76 mentre quelli in altri reparti risultano essere 538. Lo comunica il vicegovernatore con delega alla Salute, Riccardo Riccardi. I decessi complessivamente ammontano a 3.057, con la seguente suddivisione territoriale: 676 a Trieste, 1.562 a Udine, 612 a Pordenone e 207 a Gorizia. I totalmente guariti sono 67.482, i clinicamente guariti 2.662, mentre quelli in isolamento oggi risultano essere 14.388. Dall’inizio della pandemia in Friuli Venezia Giulia, sono risultate positive complessivamente 88.203 persone con la seguente suddivisione territoriale: 16.328 a Trieste, 42.221 a Udine, 18.070 a Pordenone, 10.591 a Gorizia e 993 da fuori regione.

made with flourish - Coronavirus in Italia, bollettino di oggi 17 marzo: 23.059 nuovi casi e 431 morti

VENETO

Numeri del Covid in forte crescita anche oggi in Veneto: i nuovi contagi sono 2.191 e si impenna il dato delle vittime, 59 nelle ultime 24 ore. Lo riferisce il bollettino della Regione. Il totale degli infetti da inizio dell’epidemia sale a 359.247, quello delle vittime a 10.259.
Crescita anche nei normali reparti medici sono 1.600 i letti occupati nelle terapie intensive 207 (+4). Aumenta il numero dei soggetti attualmente positivi, 36.442 (+ 729).

EMILIA – ROMAGNA

Si conferma, in Emilia-Romagna, un lieve rallentamento dei contagi, sono 2.026 nelle ultime 24 ore sulla base di 37.456 fra molecolari e antigenici, ma continuano a crescere i ricoveri. In particolare in terapia intensiva dove ci sono 381 posti letti occupati, il nuovo record che ritocca di tre unità quello fatto segnare ieri. È il numero più alto dall’inizio della pandemia. Si contano anche 52 morti. Le vittime più giovani sono un uomo di 54 anni a Bologna e uno di 58 a Reggio Emilia. Dei nuovi positivi, gli asintomatici sono 960. Cresce il numero dei casi attivi che sfiora quota 70mila (69.615), il 94,4% dei quali in isolamento domiciliare perché non richiedono cure particolari. Oltre ai pazienti in terapia intensiva, crescono anche i ricoverati negli altri reparti Covid: sono 3.542, 28 in più di ieri.

TOSCANA

In Toscana sono 1.275 i positivi in più rispetto a ieri (1.221 confermati con tampone molecolare e 54 da test rapido antigenico). Dall’inizio dell’epidemia in Toscana sono 176.610 i casi di positività al coronavirus. I nuovi casi sono lo 0,7% in più rispetto al totale del giorno precedente. L’età media dei 1.275 nuovi positivi odierni è di 45 anni circa (il 19% ha meno di 20 anni, il 20% tra 20 e 39 anni, il 34% tra 40 e 59 anni, il 19% tra 60 e 79 anni, l’8% ha 80 anni o più) I guariti crescono dello 0,9% e raggiungono quota 146.712 (83,1% dei casi totali). Oggi sono stati eseguiti 16.398 tamponi molecolari e 8.540 tamponi antigenici rapidi, di questi il 5,1% è risultato positivo. Sono invece 10.379 i soggetti testati oggi (con tampone antigenico e/o molecolare, escludendo i tamponi di controllo), di cui il 12,3% è risultato positivo. Gli attualmente positivi sono oggi 24.907, +0,05% rispetto a ieri. Le persone ricoverate nei posti letto dedicati ai pazienti Covid oggi sono complessivamente 1.694 (25 in più rispetto a ieri, più 1,5%), 241 in terapia intensiva (2 in più rispetto a ieri, più 0,8%). Oggi si registrano 21 nuovi decessi.

UMBRIA

Dopo giorni di prevalenza dei guariti dal Covid sui nuovi casi giornalieri, oggi i dati della Regione registrano 324 positivi (più 103,7% rispetto a ieri) e 315 risultati negativi al virus. Emerge dai dati sul sito della Regione che riporta anche altri dieci morti, con gli attualmente positivi a quota 5.904, uno in meno di ieri. I tamponi analizzati sono stati 3.364 e i test antigenici 3.185. Il tasso di positività sul totale è quindi del 4,9 per cento (ieri era il 2 per cento) e sui soli molecolari del 9,6 per cento (era il 4). I ricoverati in ospedale sono 485, cinque in più di ieri, 79 dei quali (uno in più) nelle terapie intensive.

LAZIO

“Oggi su oltre 17 mila tamponi nel Lazio (+3.291) e oltre 21 mila antigenici per un totale di oltre 39 mila test, si registrano 1.728 casi positivi (+231), 20 i decessi (-12) e +1.723 i guariti. Diminuiscono i decessi, mentre aumentano i casi, i ricoveri e le terapie intensive. Il rapporto tra positivi e tamponi è a 10%, ma se consideriamo anche gli antigenici la percentuale è al 4%. I casi a Roma città sono a quota 800″. Lo dichiara l’assessore alla Sanità della Regione Lazio, Alessio D’Amato.

made with flourish - Coronavirus in Italia, bollettino di oggi 17 marzo: 23.059 nuovi casi e 431 morti

MARCHE

Il Servizio Sanità della Regione Marche ha comunicato che nelle ultime 24 ore sono stati testati 7611 tamponi: 4633 nel percorso nuove diagnosi (di cui 1702 nello screening con percorso Antigenico) e 2978 nel percorso guariti (con un rapporto positivi/testati pari al 18,5%). I positivi nel percorso nuove diagnosi sono 856 (198 in provincia di Macerata, 310 in provincia di Ancona, 98 in provincia di Pesaro-Urbino, 111 in provincia di Fermo, 91 in provincia di Ascoli Piceno e 48 fuori regione). Questi casi comprendono soggetti sintomatici (92 casi rilevati), contatti in setting domestico (156 casi rilevati), contatti stretti di casi positivi (298 casi rilevati), contatti in setting lavorativo (27 casi rilevati), contatti in ambiente di vita/socialità (5 casi rilevati), contatti in setting assistenziale (1 caso rilevato), contatti con coinvolgimento di studenti di ogni grado di formazione (8 casi rilevati), screening percorso sanitario (4 casi rilevati). Per altri 265 casi si stanno ancora effettuando le indagini epidemiologiche. Nel Percorso Screening Antigenico sono stati effettuati 1702 test e sono stati riscontrati 176 casi positivi (da sottoporre al tampone molecolare). Il rapporto positivi/testati è pari al 10%.

ABRUZZO

Sono 304 i casi registrati oggi in Aruzzo e risultati dagli 8.476 test fatti (4.447 tamponi molecolari e 4.092 test antigenici). Il totale dei contagi, da inizio emergenza, sale a 60.928 (il totale risulta inferiore in quanto sono stati eliminati casi comunicati nei giorni scorsi e risultati duplicati o in carico ad altra regione). I casi di oggi fanno riferimento a persone di età compresa tra i 10 mesi e i 94 anni, tra cui 73 giovani sotto i 19 anni: 20 in provincia dell’Aquila, 14 in provincia di Pescara, 30 in provincia di Chieti e 9 in provincia di Teramo.

CAMPANIA

Sono 2.665 i nuovi casi di contagio registrati in Campania nelle ultime 24 ore, a fronte di 22.392 tamponi di cui 1.471 antigenici. Lo comunica l’Unità di crisi della Regione Campania, specificando che dei nuovi positivi 1.729 sono asintomatici, 632 i sintomatici. Fra i contagi, 304 sono stati identificati con test rapidi. I guariti sono 2.058, le vittime crescono di 33 unità (24 deceduti nelle ultime 48 ore e 9 deceduti in precedenza ma registrati ieri). Sono 161 i posti letto di terapia intensiva occupati (656 il totale di quelli disponibili), 1.541 i ricoverati nei reparti (3.160 i posti a disposizione).

MOLISE

BASILICATA

Sono 136 i nuovi casi positivi, di cui 124 riguardanti residenti, su un totale di 1.384 tamponi molecolari registrati nelle ultime 24 ore in Basilicata. Lo rende noto la task force regionale con il consueto bollettino. Sono quattro i decessi per Covid-19 riguardanti cittadini di Forenza, Montescaglioso, Potenza, Sant’Arcangelo. I lucani guariti o negativizzati sono 88, di cui 31 a Venosa.

made with flourish - Coronavirus in Italia, bollettino di oggi 17 marzo: 23.059 nuovi casi e 431 morti

PUGLIA

Su 12.471 test per l’infezione da Covid-19 sono stati registrati 34 decessi e 1.734 casi positivi, con un tasso di positività del 13,9% (ieri 10,3%). I nuovi infetti sono così distribuiti: 570 in provincia di Bari, 136 in provincia di Brindisi, 118 nella provincia BAT, 307 in provincia di Foggia, 247 in provincia di Lecce, 355 in provincia di Taranto, 5 casi di residenti fuori regione. Quattro casi di provincia di residenza non nota sono stati riclassificati e attribuiti. I 34 decessi sono così distribuiti: 12 in provincia di Bari, 2 in provincia di Brindisi, 4 in provincia BAT, 7 in provincia di Foggia, 6 in provincia di Lecce, 3 in provincia di Taranto. Attualmente sono 39.818 i casi positivi.

CALABRIA

Sono 216 i casi di positività riscontrati oggi in Calabria su 3.110 tamponi esaminati. Rispetto a ieri il numero delle persone risultate positive è salito a 41.925. In cura nelle strutture ospedaliere e in isolamento controllato vi sono 7.794 persone. Sono 311 i pazienti ricoverati in ospedale di questi 28 in terapia intensiva: 11 a Catanzaro, 6 a Reggio Calabria, 11 a Cosenza. A darne notizia la presidenza della regione nel bollettino quotidiano sull’emergenza coronavirus comunicato dalla Protezione civile. Dall’inizio dell’emergenza le persone controllate sono state 590.565, i negativi sono stati 548.640. I decessi sono 746 le persone guarite sono salite a 33.385.

SICILIA

Sono 782 i nuovi positivi in Sicilia su 26.527 tamponi processati, con una incidenza di positivi di quasi il 2,9%, in aumento rispetto a ieri. La regione è undicesima nel contagio in base al bollettino odierno del Ministero della Salute. Le vittime sono state 12 nelle ultime 24 ore e portano il totale a 4.383. Il numero degli attuali positivi è di 14.965, con un aumento di 189 casi rispetto a ieri; i guariti sono 581. Negli ospedali i ricoverati sono 850; 12 in più rispetto a ieri, quelli in terapia intensiva sono 116, 3 in più. La distribuzione nelle province vede Palermo con 352 casi, Catania 166, Agrigento 35, Messina 25, Caltanissetta 35, Siracusa 65, Ragusa 42, Trapani 16, Enna 46.

SARDEGNA

Salgono a 42.724 i casi di positività al Covid-19 complessivamente accertati in Sardegna dall’inizio dell’emergenza: nell’ultimo aggiornamento dell’Unità di crisi regionale sono stati rilevati 92 nuovi casi. In totale sono stati eseguiti 886.127 tamponi, per un incremento complessivo di 12.190 test rispetto al dato precedente. Il rapporto casi positivi-tamponi eseguiti segna dunque un tasso di positività dello 0,7%. Si registrano anche due nuovi decessi (1.200 in tutto). Sono, invece, 163 i pazienti attualmente ricoverati in ospedale in reparti non intensivi (-9), mentre restano 29 i pazienti in terapia intensiva. Le persone in isolamento domiciliare sono 12.627. I guariti sono complessivamente 28.520 (+87), mentre le persone dichiarate guarite clinicamente nell’Isola sono attualmente 185.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy