Condividi:
063521089 57ee5fa5 fc23 4efc 846e d9fff55defe0 - Coronavirus nel mondo, Brasile teme terza ondata. Facebook toglie veto alle teorie sul laboratorio di Wuhan

Il Brasile, uno dei paesi al mondo più colpiti dalla pandemia, questo giovedì ha registrato 2.245 morti e 67.467 casi di covid-19 nelle ultime 24 ore, ha riferito il Ministero della Salute. Secondo l’ultimo bollettino, il numero totale di morti per coronavirus ammonta a 456.674, mentre il numero di infezioni ha raggiunto 16.342.162. Rio de Janeiro ha superato la soglia dei 50.000 morti ed è diventato il secondo stato del Paese con il maggior numero di vittime della malattia. La curva dei contagi, intanto, continua a salire. Il numero medio giornaliero di contagi negli ultimi 7 giorni si attesta a 64.010, dopo essere sceso a poco più di 56.000 a fine aprile.Gli specialisti hanno già avvertito del possibile arrivo di una terza ondata nelle prossime settimane, in un momento in cui la vaccinazione procede lentamente nel Paese, con solo il 10% della popolazione che segue il programma completo, dopo aver ricevuto le due dosi del vaccino. La mancanza di vaccini nel Paese è uno dei fronti che è nel mirino di una commissione parlamentare che indaga sulle possibili omissioni del governo del presidente Jair Bolsonaro durante la gestione della pandemia.

Facebook toglie il veto alle teorie sul laboratorio di Wuhan

Facebook toglierà il veto alla pubblicazione di teorie che affermano che il covid-19 sia emerso da un laboratorio. “Alla luce delle indagini in corso sulle origini di COVID-19 e in consultazione con esperti di salute, non rimuoveremo più dalle nostre piattaforme le affermazioni che COVID-19 era artificiale o prodotto”, ha affermato il gruppo, che possiede anche Instagram.  Mesi fa, Facebook ha incluso la messa al bando delle teorie che suggerivano una creazione umana dietro il virus, nonchè la presunta inefficacia dei vaccini anticovid o che potessero essere tossici o pericolosi.

“Continuiamo a lavorare con esperti per monitorare la natura in evoluzione della pandemia e aggiornare regolarmente le nostre politiche man mano che emergono nuovi fatti e tendenze”, ha detto Facebook. La decisione arriva in un contesto in cui la teoria di un incidente di laboratorio a Wuhan, in Cina, ha ripreso vigore nel dibattito negli Stati Uniti, dopo essere stata a lungo respinta dalla maggior parte degli esperti. E nella comunità scientifica si moltiplicano le richieste di ulteriori ricerche. Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden mercoledì ha chiesto alle sue agenzie di intelligence di “raddoppiare i loro sforzi” per spiegare l’origine del coronavirus e ha chiesto un rapporto entro 90 giorni. L’ipotesi di origine naturale sostiene che il virus sia nato nei pipistrelli e poi passato all’uomo, probabilmente attraverso una specie intermedia.

Fonte: Repubblica

Condividi:

Di

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Su questo sito Web utilizziamo strumenti di prima o di terzi che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) e per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi /prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore. Cookie policy